UE, nuova maximulta a Microsoft

L'Antitrust infligge una sanzione da 561 milioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-03-2013]

microsoft ue multa

Il rapporto di Microsoft con l'Antitrust europeo è stato, negli anni scorsi, piuttosto travagliato, ma ultimamente sembrava che si fosse giunti, se non alla pace, almeno a una tregua duratura.

Uno dei maggiori motivi di contrasto in tempi recenti è stato il sospetto abuso di posizione dominante perpetrato da Microsoft, che avrebbe sfruttato la diffusione del sistema operativo Windows per avvantaggiare indebitamente il proprio browser Internet Explorer, a scapito dei concorrenti.

Dopo la denuncia presentata da Opera Software nel 2007, l'Unione Europea a suon di multe ha convinto Microsoft a offrire agli utenti del Vecchio Continente una speciale schermata di scelta, soprannominata ballot screen o choice screen, fino al 2014.

Tutto pareva quindi risolto ma nel luglio dello scorso anno la Commissione Europea, a seguito di diverse segnalazioni, si è accorta che qualcosa non funzionava: a molti utenti di Windows 7 Service Pack 1 il ballot screen non veniva presentato.

Secondo Microsoft un bug nel software ha impedito che da maggio 2011 a luglio 2012 a 28 milioni circa di utenti della versione più aggiornata di Windows 7 venisse offerta la possibilità di scelta e l'azienda di Redmond ha promesso un aggiornamento per correggere il problema, ma la Commissione ha risposto che i mesi trascorsi senza che agli utenti europei venissero presentate le alternative vanno comunque sanzionati.

Sondaggio
Qual il tuo browser preferito?
Internet Explorer
Firefox
Chrome
Safari
Opera
Un altro

Mostra i risultati (11898 voti)
Leggi i commenti (37)

Così l'Unione Europea ha comminato una nuova multa a Microsoft, pari a milioni di euro, accompagnandola con un commento: «questa è la prima volta che la Commissione ha dovuto multare un'azienda per non aver rispettato gli impegni presi. Nel calcolare la sanzione la Commissione ha tenuto conto della gravità e della durata della violazione, il bisogno di assicurare un effetto deterrente della multa e, quale circostanza attenuante, il fatto che Microsoft ha cooperato con la Commissione e fornito informazioni che hanno aiutato la Commissione a indagare in modo efficiente sulla materia».

Con l'ultima multa, il totale delle sanzioni subite da Microsoft per opera della Commissione Europea dal 2004 - quando il Commissario alla Concorrenza Mario Monti propose la prima multa - supera così i 2 miliardi di euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google, 15 giorni per evitare megamulta dall'Unione Europea
Google, maxi-multa in arrivo da Bruxelles
Microsoft tenta di riabilitare Internet Explorer
Ballot screen, ecco gli altri browser
Microsoft fa la pace con l'Unione Europea
Ue, terza supermulta per Microsoft
Opera denuncia Microsoft all'Unione Europea
L'UE condanna Microsoft

Commenti all'articolo (3)


Bella la storiella del bug, in M$ avranno pensato: con tutti quelli che ci sono in Win, mettiamocene anche uno che ci avvantaggia, non ci romperanno mica i gioielli di famiglia prorpio per questo... :lol:
10-3-2013 18:05

@Zievatron Eppure era partito bene Linux in Inghilterra, Francia e Germania! Tanto che in quei posti non solo i server ma anche i desktop fioccavano costringendo Suse e Red-Hat di fare centri direzionali per seguire i clienti europei e Mandrake ebbe un fortissimo successo in patria, Poi i dirigenti aziendali imposero Windows salendo... Leggi tutto
8-3-2013 01:28

Non ci sarebbe alcun bisogno di queste cose,... Se la gente d'Europa avesse imparato da un po' di tempo ad usare Linux invece che Windows. :P
7-3-2013 23:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual la tua piattaforma mobile preferita?
Windows Phone
Android
iOS (iPhone)
BlackBerry OS (Rim)
Symbian
Ubuntu o altro Linux
Bada

Mostra i risultati (4458 voti)
Marzo 2020
Windows 10, l'aggiornamento causa problemi di connessione
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics