McAfee e il brevetto per bloccare la pirateria online

Allo studio un SiteAdvisor che impedisce l'accesso al materiale pirata, proponendo alternative legali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-05-2013]

siteadvisor blocca pirateria

Molti programmi di sicurezza - in particolare gli antivirus e le suite di protezione per la navigazione in Internet - offrono strumenti che evitano all'utente di incappare in siti pericolosi.

McAfee, per esempio, ha SiteAdvisor, il cui compito consiste proprio nel verificare la presenza di minacce nei siti web e, in caso queste vengano trovate, avvisare l'utente (anche tramite apposite icone aggiunte ai risultati forniti dai motori di ricerca).

Ora l'azienda acquisita da Intel nei primi mesi del 2011 ha richiesto un nuovo brevetto che potenzia ulteriormente SiteAdvisor permettendogli di individuare - e bloccare - il materiale pirata.

Esattamente come la versione attuale di SiteAdvisor, quella "potenziata" controlla i siti alla ricerca di materiale condiviso in violazione alle norme sul copyright.

Il software poi intercetta le richieste avanzate dall'utente di tali contenuti e le blocca, impedendo l'accesso all'indirizzo incriminato, offrendo l'opzione di continuare o fornendo alternative legali.

Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai più spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed è legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3520 voti)
Leggi i commenti (10)

Per esempio, quindi, se su Google si cerca l'ultimo successo del proprio cantante preferito e lo si trova scaricabile gratuitamente da un sito pirata, SiteAdvisor - in base a questo brevetto - impedisce di raggiungere la pagina e propone invece di acquistare legalmente il brano attraverso uno dei molti servizi di musica online.

Per le major, questo dev'essere un regalo estremamente gradito: da sempre non amano i motori di ricerca, spesso ritenendoli correi delle violazioni alla legge sul copyright commesse dai siti che indicizzano per il solo fatto di proporli tra i risultati.

mcafee blocca pirateria
Lo schema mostra il funzionamento del sistema brevettato

«Uno dei maggiori motivi di preoccupazione» - spiega McAfee - «è costituito dalle possibili violazioni della proprietà intellettuale e dei costi ramificati collegati a tale violazione. Una seconda preoccupazione può essere collegata alle minacce potenziali causate da alcuni distribuzioni non autorizzate».

«Per esempio» - continua l'azienda - «non è strano che una distribuzione non autorizzata di materiale in Internet includa materiale pericoloso».

Al momento non è chiaro se e quanto McAfee intenda trasformare la tecnologia brevettata in funzionalità reali integrate in SiteAdvisor.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'estensione di Chrome per scaricare da Spotify
Quando i pirati si lamentano della pirateria
Pirateria cinematografica, arriva l'app per fare la spia
McAfee ora è parte di Intel

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)


Penso che i motori di ricerca lo spingeranno molto per scaricare sugli utenti tutte le responsabilità di scaricamenti illegali, peccato che non saranno molti gli utenti che pagheranno per averlo. :? Piuttosto, un sistema del genere può essere implementato per controlli e manipolazioni assai più pericolose fatte soprattutto ad... Leggi tutto
23-5-2013 18:59

Per la legislazione americana è un'arma a doppio taglio. Da un certo punto di vista il software ti avvisa quando stai per scaricare materiale pirata... e come diceva qualcuno questo impedisce di negare di saperlo in caso di processo. Ma che succede se il sistema non riconosce il materiale pirata e te lo lascia scaricare? Secondo me uno... Leggi tutto
20-5-2013 15:49

Non credo che il Business Case sia stato fatto su utenti "skillati", immagino tutte quelle situazioni da famiglie i cui genitori vogliono controllare l'attività dei figli a piccole/medie aziende che non hanno strutture ICT che possano manutenere sistemi di controllo evoluti (FW, context analisys etc.etc.). Rispetto ad altre... Leggi tutto
20-5-2013 08:55

E di conseguenza una diminuzione di personale, tanto per cambiare :cry: Leggi tutto
20-5-2013 01:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Trovata l'acqua su Marte. E la vita? Secondo te su Marte...
C'è stata vita, sotto forma di batteri.
C'è stata vita intelligente.
C'è vita, ma solo unicellulare.
Non c'è mai stata alcuna forma di vita.
Ci sono impianti e costruzioni aliene.
Nessuna delle risposte precedenti è corretta.

Mostra i risultati (4109 voti)
Aprile 2021
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 15 aprile


web metrics