Sempre connessi? Consigli per il viaggiatore moderno

Alcuni accorgimenti per diventare un perfetto lavoratore mobile.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-07-2013]

connessi

Si afferma spesso che la chiave del successo in ambito commerciale consista nel disporre di una buona rete di comunicazioni, ma il mantenimento di tale rete può risultare difficile quando, per motivi di lavoro, si è costretti a passare lunghi periodi di tempo in viaggio. Spesso, infatti, si apprezza l'utilità di essere in contatto con il proprio ufficio solo quando ci si trova in trasferta.

Per fortuna, chiunque si trovi a viaggiare di frequente ora può usufruire di un mercato in continua evoluzione di gadget e strumenti utili che consentono di rimanere sempre in contatto con l'ufficio principale, ovunque ci si trovi. 

Ne abbiamo parlato con Simon Dudley di LifeSize, azienda che opera nel settore della collaborazione video in alta definizione. Gli strumenti per essere sempre connessi sono numerosi, Dudley ne consiglia quattro.

Hotspot mobile. Non vi è nulla di più frustrante di quando ci si mette a lavorare e ci si accorge di non disporre di una connessione Internet. Al giorno d'oggi senza una connessione affidabile a Internet, il laptop non è altro che un bell'oggetto inutile dal look futuristico.  La buona notizia è che con un hotspot mobile è ora possibile collegarsi a Internet ovunque ci si trovi.  Se si dispone di un dispositivo Android, è possibile scaricare un'app che consente di trasformare il cellulare in un hotspot; sono tuttavia disponibili a prezzi ragionevoli anche hotspot prepagati, come ad esempio questo di Virgin Mobile.

Batteria del cellulare di riserva. È importante assicurarsi che il cellulare sia sempre caricato quando si deve utilizzarlo e pertanto è opportuno portare sempre con sé una batteria ricaricabile di riserva. Sony offre questo modello in stile coltellino svizzero. E già che parliamo di batterie, è opportuno portare con sé anche una batteria di riserva per il laptop.  Non si sa mai.

Sondaggio
In vacanza, a parte il cellulare per telefonare, qual è la tecnologia a cui non rinunceresti?
La fotocamera, per scattare indimenticabili foto ricordo
Il lettore Mp3, per ascoltare la mia musica preferita
La videocamera, per fare filmati che poi condividerò online
Lo smartphone, per leggere l'email e restare connesso
Il tablet, per esibirlo in spiaggia
Il notebook (o netbook), ovviamente con chiavetta e piano dati, per essere online comodamente
Il lettore di ebook, per leggere i miei libri preferiti
Il navigatore satellitare, per arrivare a destinazione facilmente

Mostra i risultati (2982 voti)
Leggi i commenti (7)

Videoconferenza tramite cellulare o laptop. La videoconferenza per dispositivi mobili, probabilmente il miglior strumento realizzato finora per tenersi in contatto con l'ufficio, consente di trasformare il proprio smartphone, laptop o tablet in un terminale da portare ovunque.  Diventa così possibile avere un contatto visivo con i colleghi, condividere dati, partecipare e registrare riunioni e altro ancora grazie a soluzioni quali questa di LifeSize. LifeSize UVC ClearSea è una soluzione che permette alle aziende di utilizzare la collaborazione video mobile su quasi ogni dispositivo senza praticamente alcun costo per la messa in funzione.

Un'app talk-to-text. A parte il fatto che scrivere SMS quando si è alla guida è pericoloso, in molti paesi è anche illegale, e pertanto coloro passano molte ore al volante farebbero bene a prendere l'abitudine di non toccare proprio il cellulare.  In questi casi torna decisamente utile un'app talk-to-text per convertire la voce in messaggi di testo.  In questo modo è possibile inviare messaggi senza dover armeggiare con i tasti del cellulare (e senza vedersi appioppate costose multe).

Per tenersi in contatto con l'ufficio e la famiglia ovunque ci si trovi, rimanendo produttivi (e contenti), Dudley suggerisce di utilizzare nuovi mezzi di comunicazione come quelli illustrati. E rimanere in contatto anche quando si è in viaggio non è mai stato così facile.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Staccare completamente la spina è davvero difficile

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sms alla guida di un'auto? Non solo
Amazon e il mistero dello smartphone gratuito
L'alienazione da cellulare diventa un video su YouTube
E le batterie diventeranno obsolete!

Commenti all'articolo (1)


Già che si parla di batterie di riserva una parola contro quelle aziende che scelgono di incollare le batterie (ogni riferimento ad Apple e a Google con Nexus 4 NON È puramente casuale)? Sulle videoconferenze IMO sono prese per i fondelli: l'audio è un must, il video è un'assurdità nel 99% dei casi (idem il "talk-to-text",... Leggi tutto
16-7-2013 14:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2298 voti)
Luglio 2020
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Tutti gli Arretrati


web metrics