Attacchi DDoS, come si combattono

Guida pratica per conoscere e contrastare gli attacchi di tipo Distributed Denial of Service.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-09-2013]

attacco ddos

Le istituzioni finanziarie si trovano a combattere contro ondate di grandi attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) dall'inizio dello scorso anno.

Molti di questi attacchi sono stati opera di un gruppo chiamato Qassam Cyber ​​Fighters (QCF), che fino a poco fa pubblicava aggiornamenti settimanali su Pastebin, illustrando ai lettori i motivi della loro sforzi e riassumendo Ababil Operation, la loro campagna DDoS.

Ma anche altri gruppi di hacktivist hanno lanciato i propri attacchi DDoS e preso di mira istituzioni e fornitori di servizi finanziari con attacchi mirati su moduli e contenuti web.

Ci sono state anche segnalazioni di attacchi informatici a livello stato-nazione verso banche e agenzie governative, oltre ad attività complesse e multi-vettore, che hanno combinato attacchi DDoS con violazioni di account online e persino frodi conclamate.

Da un anno e mezzo a questa parte l'attività di hacking è aumentata costantemente in termini di intensità e continua regolarmente a evolvere. I recenti incidenti registrati presso banche di ogni dimensione hanno dimostrato che ci sono numerosi tipi di attacchi DDoS. Questi comprendono attacchi massivi tradizionali SYN e DNS, ma anche amplificazione DNS, layer applicativi e attacchi mirati ai contenuti.

Le attività di Denial of Service (DoS) che hanno preso di mira fonti e contenuti crittografati di pagine web SSL rappresentano un'ulteriore sfida.

Sondaggio
Qual Ŕ la politica della tua azienda nei confronti dei dispositivi mobili dei dipendenti? Bring Your Own Device oppure Corporate Owned, Personally Enabled?
BYOD
COPE
Non c'Ŕ una policy dominante, dipende dagli utenti
Non lo so
Non lavoro in un'azienda

Mostra i risultati (819 voti)
Leggi i commenti (6)

In alcuni casi, gli avversari si sono spostati a una forma mista di attacco che incorpora metodi application layer più difficili da bloccare a grandi volumi di attacchi "a buon mercato", che possono essere filtrati e bloccati con mezzi semplici.

Per far fronte a questo livello di attività malevole, i CIO, i CISO e i loro team devono attuare un piano e prendere in considerazione un ampio set di strumenti difensivi che combinano tecnologie on-premise e servizi di "scrubbing" basati su cloud.

Essi devono anche cominciare a esplorare e, infine, implementare una raccolta efficace di informazioni e di metodologie di distribuzione che aiutano a realizzare una strategia globale di mitigazione del rischio DoS.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
L'importanza dello scrubbing

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

David Gubiani

Approfondimenti
Attacchi DDoS in aumento, cosa fare per difendersi
Milioni di Android ancora vulnerabili a Heartbleed
Google protegge il web da attacchi e censura

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)


{utente anonimo}
Eppure dovrebbero offrirtelo un lavoro, con questo fior fiore di curriculum vitae. Leggi tutto
9-10-2013 07:54

Verissimo! Anzi una fila in cui ognuno cerca di farti perdere tempo! Se ci sono stati attacchi DDOS che hanno fatto crollare i server Google in passato, pensare di avere le "spalle grosse" non serve! Infatti pi¨ che "mettono d'accordo n. persone" sono di solito un bel numero di ZOMBI, ovvero PC infestati da... Leggi tutto
1-10-2013 03:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di questi scienziati avrebbe meritato il premio Nobel?
Andrew Benson, per la scoperta del Ciclo di Calvin della fotosintesi clorofilliana.
Dmitri Mendeleev, per l'ideazione della tavola periodica degli elementi.
Fred Hoyle, per gli studi sulla nucleosintesi stellare.
Jocelyn Bell Burnell, per la scoperta delle pulsar.
Nikola Tesla, per i suoi lavori sulla trasmissione delle onde radio.
Albert Schatz, per la scoperta della streptomicina (rimedio contro la tubercolosi).
Chien-Shiung Wu, per i lavori sulla legge di conservazione della paritÓ.
Oswald Avery, per gli studi sulla trasmissione dei caratteri ereditari tramite DNA.
Douglas Prasher, per la scoperta della proteina fluorescente verde.
Lise Meitner, per il contributo ai lavori sulla fissione nucleare.

Mostra i risultati (1583 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics