Il social network per i bambini apre in Italia

Debutta Twigis, dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni. Offre giochi, chat, bacheche e un occhio particolare per la privacy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-09-2013]

twigis logo

Qualche tempo fa, Mark Zuckerberg si era augurato che presto il limite (non molto rispettato, in verità) di 13 anni per l'iscrizione a Facebook cadesse, e i minori potessero finalmente iscriversi in massa.

Il fondatore del social network più famoso pensava che i bambini potessero ricevere dei «benefici educativi» partecipando alla vita del sito in blu.

Ebbene ora qualcun altro sta attirando l'attenzione dei bambini tra i 6 e i 12 anni: il social network Tweegee, appena sbarcato in Italia con il nome di Twigis.

Aspetto cartoon e giochi in primo piano, Twigis afferma di voler incentivare creatività e socializzazione tra i bambini. Prima dello sbarco nel nostro Paese era attivo solo in Turchia, Israele, Argentina, Brasile, Giordania ed Egitto e possedeva 4 milioni di utenti; questa cifra è ora naturalmente destinata ad aumentare.

Il funzionamento è del tutto simile a quello degli omologhi per adulti: ci sono le bacheche (con la possibilità di inserire post pubblici e post privati), le chat, le richieste di amicizia e la condivisione dei contenuti.

Sondaggio
Quale di questi consigli daresti per primo a tuo figlio?
Comunica solo con persone che conosci.
Non condividere messaggi o immagini offensive.
Scegli un nome utente appropriato.
Non condividere informazioni personali.
Seleziona le foto con attenzione.
Ricorda che tutto ci˛ che condividi Ŕ permanente.
Segnala tutto ci˛ che ti mette a disagio.
Il mio consiglio Ŕ un altro: lo esprimo utilizzando i commenti nel forum qui sotto.

Mostra i risultati (1890 voti)
Leggi i commenti (32)

Rispetto agli altri, però, Twigis offre un'attenzione particolare alla sicurezza, e non poteva essere diversamente considerate le fasce d'età cui si rivolge.

Innanzitutto, per l'iscrizione occorre il consenso di un genitore secondo le modalità indicate sul sito stesso; poi, nessuno otterrà mai le informazioni personali inserite dagli utenti, nemmeno i siti partner, a parte quelle strettamente necessarie per sfruttare i servizi offerti; inoltre, uno staff di moderatori esamina i contenuti e sorveglia l'utilizzo delle informazioni inserite.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Niente tablet ai bambini: rallentano l'apprendimento
Pornodipendenti come per alcol e droga
Il Galaxy Tab 3 anche per i bambini
LeapPad Ultra, il tablet per bambini
La sicurezza online ancora prima dell'educazione sessuale
Garante privacy: niente webcam negli asili nido
Zuckerberg: Lasciate che i bambini vengano a Facebook

Commenti all'articolo (5)


Quindi l'adulto pedofilo deve ottenere il consenso dei genitori??' :shock: :shock: Ma fatemi il piacere, Ŕ solo business e chissenefrega se si da qualche possibilitÓ in pi¨ ai pedofili! :roll: Leggi tutto
28-9-2013 14:46

Servirebbe una certificazione dell'identitÓ dell'utente. Dubito che si spingano a tanto. Leggi tutto
27-9-2013 01:55

Hai voglia Papa Bergoglio a dire di non farsi sopraffare dal denaro.. :( :(
26-9-2013 14:44

Infatti... Business!!! Ma come si scopre se uno Ŕ un adulto pedofilo che si spaccia per minorenne??? :shock: Ciao
25-9-2013 23:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto spam ricevi in media ogni giorno?
Uno o due messaggi
Meno di dieci messaggi
Tra i dieci e i venti messaggi
Tra i venti e i cinquanta messaggi
Tra i cinquanta e i cento messaggi
Tra i cento e i cinquecento messaggi
Oltre cinquecento messaggi

Mostra i risultati (3623 voti)
Ottobre 2021
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 ottobre


web metrics