Chi va in chiesa non diventerà un pirata

Frequentare un luogo sacro rende meno inclini a scaricare musica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-03-2014]

chiesa pirati

È giusto o quantomeno giustificabile darsi alla pirateria (musicale, cinematografica, informatica)? Da tempo se ne discute, con i due schieramenti che portano ognuno motivazioni più o meno coerenti.

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Manchester ha provato di recente a farsi una domanda un po' più precisa: è giusto o quantomeno giustificabile per un credente - qualcuno che frequenti abitualmente una chiesa - indulgere nella pirateria?

Per rispondere, i ricercatori hanno condotto un sondaggio intervistando 1.214 persone tra i 18 e i 34 anni, chiedendo loro se frequentassero un luogo sacro e se si fossero macchiati di qualche piccolo reato, come per l'appunto la pirateria musicale ma anche l'utilizzo di droghe, il taccheggio o l'assenteismo.

I risultati per quanto riguarda la pirateria sono abbastanza interessanti.

«Questa ricerca» - spiega Mark Littler, leader del progetto - «suggerisce che l'atto di visitare un luogo di culto possa portare a una riduzione significativa della possibilità di essere involti in certi tipi di comportamento criminale e delinquenziale».

Sondaggio
Negli ultimi 12 mesi hai danneggiato accidentalmente un oggetto tecnologico portatile? (per esempio smartphone, fotocamera, notebook, tablet, ebook reader)
Sì, mi è caduto a terra.
Sì, mi è caduto in acqua (o ci ho versato dei liquidi).
Sì, ci ho lasciato giocare un bambino.
Sì, mi ci sono seduto sopra.
Sì, mentre lo lanciavo a un amico (o sulla scrivania).
No.

Mostra i risultati (2173 voti)
Leggi i commenti (12)

In effetti, dai risultati emerge che chi frequenta regolarmente un luogo di culto mostra un propensione minore «in modo significativo» - rispetto a chi non frequenta - nello scaricare illegalmente materiale coperto dal diritto d'autore.

Non solo: il numero di piccoli reati commessi diminuisce di pari passo con l'aumentare delle visite al luogo sacro; in altre parole: chi va in chiesa una volta la settimana scaricherebbe meno di chi va in chiesa una volta al mese.

Lo studio non è stato ancora pubblicato, quindi non è possibile controllare le percentuali ma occorre per ora fidarsi delle parole di Littler. La pubblicazione avverrà nel corso dell'anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Cinavia, il sistema antipirateria inutile
In 200mila usano Netflix illegalmente... pagando l'abbonamento
7 cittadini europei su 10 sono pirati
La Warner cerca esperti per contrastare i pirati su Internet
Studio: la censura non fa diminuire la pirateria
Gene Simmons: ''Pirati nei campi di lavoro come i nazisti''
Le parole sono importanti, quelle dei pirati di più
SIAE, l'equo compenso aumenta del 500%

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Infatti, basandosi sull'esperienza italiana che dimostra quanto i luoghi di culto siano frequentati da camorrisiti, mafiosi, piduisti, corrotti e corruttori ed ogni altro tipo di gentaglia, credo che il download di materiale protetto da copyright sia l'ultima delle attività illegali su cui fare indagini ed analisi statistiche... Leggi tutto
23-3-2014 10:23

Questo punto è sbagliato. Semmai, visto che l'articolo stesso ricorda come la questione se sia giusto o ingiusto scaricare copie via internet sia molto controversa, si può dedurre che ci sia una correlazione (da vedere di che entità e da spiegare) tra i contrari ed i frequentatori di chiese. Mentre i favorevoli frequentano meno le... Leggi tutto
22-3-2014 18:26

E' naturale diminuiscano quelli piccoli, dato che frequentare certi posti porta al salto di qualita' :twisted: Leggi tutto
22-3-2014 16:58

Ma non e' che si scambiano le chiavette usb in chiesa ???
21-3-2014 17:21

Secondo me si confonde la causa con l'effetto. Il titolo "Frequentare un luogo sacro rende meno inclini a scaricare musica" fa pensare che andare a messa sia la "cura" per il download illegale. Invece, chi va in chiesa regolarmente si presuppone che abbia principi morali piu' alti. Di conseguenza DOVREBBE essere... Leggi tutto
21-3-2014 15:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerà realtà per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietà degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirà le password: conoscerà le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identità.
Smart City: le città faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1182 voti)
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Tutti gli Arretrati


web metrics