L'orologio da polso per monitorare la posizione dei bambini

Così i genitori possono sapere sempre dove si trovano i loro figli.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-03-2014]

hereO Watch

Una delle preoccupazioni più vive per dei genitori che hanno figli piccoli è sapere dove si trovino i loro bambini.

La diffusione dei ricevitori GPS ha portato alla creazione di dispositivi pensati proprio per tranquillizzare i genitori ansiosi, nonostante l'effetto collaterale di far sembrare i figli una sorta di ex carcerati dotati di braccialetto elettronico. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Il comandante dei vigili urbani di Roma ha proposto ai cittadini di segnalare su Twitter il numero di targa delle auto in sosta vietata.
E' giusto, la devono smettere. - 43.2%
E' una violazione grave della privacy. - 5.6%
Dovrebbero pensare ai parcheggi, altro che Twitter. - 14.7%
I vigili dovrebbero girare di pi¨ invece di stare in ufficio. - 36.5%
  Voti totali: 1174
 
Leggi i commenti (29)
L'ultima innovazione in questo campo si chiama hereO, nasce da una raccolta fondi su Indiegogo e ha l'aspetto di un coloratissimo orologio da polso.

Realizzato appositamente per adattarsi ai polsi dei bambini di età dai tre anni in su, hereO è disponibile in varie colorazioni e vanta un display e-ink, grazie al quale la batteria dura da 24 a 72 ore.

hereO app

Il grosso dell'energia viene consumato dal modulo GPS interno, che è accoppiato a una radio GSM per migliorare la precisione della localizzazione sfruttando una connessione funzionante in 140 Paesi fornita da Wyless.

Il principio di funzionamento è lo stesso adoperato dagli smartphone per fornire i servizi di geolocalizzazione; soltanto l'uso è differente: lo smartphone, infatti, in questo caso si adopera per rintracciare l'orologio.

Un'app per iOS e per Android permetterà infatti ai genitori di conoscere in ogni momento la posizione del dispositivo e, in linea di principio, del suo portatore (che non se lo dovrà togliere, naturalmente). L'articolo continua dopo il video.

La versione per iOS, attualmente in beta, sarà pronta entro aprile; quella per Android arriverà poco dopo insieme a una web application scritta in HTML 5: in questo modo un semplice browser e un PC saranno sufficienti per rintracciare il pargolo perduto.

hereO non è ancora in vendita, ma è già possibile preordinarlo; i più veloci lo otterranno a 99 dollari (anziché 149) completo di 6 mesi di servizio gratuito (ogni mese successivo costa 5 dollari).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{gento}
L'orologio ascolta il satellite GPS e riconosce le coordinate terrestri. Poi sfrutta la rete GSM per inviare, suppongo, SMS di localizzazione o pacchetti dati contenenti queste coordinate verso un qualche server. Quindi avra' almeno una SIM e trasmettera' con una certa frequenza le info per aggiornare la posizione. Poi il... Leggi tutto
25-3-2014 12:33

E se il pargolo lo toglie? Non credo che sia inamovibile tanto quanto un braccialetto elettronico... :roll:
22-3-2014 14:59

{dareios}
Pericoloso aggeggio che si presta per secondi fini. Potrebbe essere messo in prossimità di una persona ignara che sarebbe così monitorata a sua insaputa.
20-3-2014 17:50

{SilverHaw}
Dispositivo GSM al braccio di un bambino di 3 anni che emette onde elettromagnetiche a gogo? Grazie, preferisco usare un binocolo, piuttosto.
20-3-2014 09:48

{Lucio Vero}
doppione
20-3-2014 09:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (1022 voti)
Gennaio 2023
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 gennaio


web metrics