Un'intera città alimentata dai pistacchi

Possono fornire tutta l'energia necessaria, senza necessità di fonti alternative.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2014]

turchia citta pistacchi

Per la Turchia, i pistacchi sono importanti: essa è infatti il terzo produttore al mondo con le sue 6.800 tonnellate esportate nel 2013.

Oltre che dal punto di vista economico, presto i pistacchi diventeranno importanti anche dal punto di vista energetico: è stata infatti decisa la costruzione di una città che trarrà la propria energia proprio dai pistacchi.

La città in questione potrà ospitare 200.000 persone e sorgerà su un'area di 3.200 ettari vicina a Gaziantep, regione nota proprio per la produzione dei cosiddetti "pistacchi di Antep" (dall'antico nome della città).

Il nuovo insediamento, il cui nome ancora non è stato deciso, sarà dotato di centrali a biomasse che adopereranno i gusci dei pistacchi per la produzione di energia.

Il loro elevato potere calorifico, pari a 19,26 megajoule per chilogrammo, li rende infatti perfetti per questo scopo.

Sondaggio
Quale di queste previsioni ritieni che diventerà realtà per prima?
Si potranno trapiantare organi di ricambio cresciuti in laboratorio.
I computer svilupperanno capacità creative, riuscendo a creare vere opere d'arte senza intervento umano.
Il teletrasporto delle persone diventerà realtà.
Su Marte e sui pianeti abitabili si costruiranno colonie nelle quali si potrà vivere per lunghi periodi.
Riusciremo a controllare il tempo atmosferico, cancellando siccità, inondazioni e catastrofi naturali.

Mostra i risultati (2165 voti)
Leggi i commenti (10)

La società francese Burgeap, chiamata a sviluppare la tecnologia necessaria, ritiene di poterli adoperare per costruire centrali in grado di riscaldare e raffreddare senza bisogno di ulteriori fonti energetiche il progetto pilota di 55 ettari che sarà costruito prima di mettere mano ala città vera e propria, come riporta l'agenzia turca Anadolu.

In aggiunta alle centrali a biomasse, la nuova città farà uso anche di altri sistemi energetici "verdi", come l'installazione di pannelli solari, il recupero delle acque piovane e il riciclaggio dei rifiuti.

Secondo le previsioni, il 60% del riscaldamento della città potrà essere ottenuto con energie rinnovabili.

Al momento il progetto pilota proposto da Burgeap è al vaglio delle autorità; sarà approvato, se ne prevede il completamento in 12 mesi, con una spesa di 600.000 euro, come segnala sempre Anadolu Agency.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Passi avanti per l'energia fai-da-te
Crisi energetica, quale energia alternativa?

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

{dbp}
mi risulta davvero difficile credere, che nessuno di voi, si sia posto il problema di guardare la conferenza del Dottor. Stefano Montanari, riguardo agli impianti a biomasse. Io li ho guardati tutti quelli qui sottoposti alla Vostra att.ne . Mi chiedo come possiate credere a gente ad esempio come Umberto Veronesi, persona, che a... Leggi tutto
3-5-2014 11:14

{dbp}
mi risulta davvero difficile credere, che nessuno di voi, si sia posto il problema di guardare la conferenza del Dottor. Stefano Montanari, riguardo agli impianti a biomasse. Io li ho guardati tutti quelli qui sottoposti alla Vostra att.ne . Mi chiedo come possiate credere a gente ad esempio come Umberto Veronesi, persona, che a... Leggi tutto
2-5-2014 22:34

{dbp}
centrali a biomasse link[/url] Centrale Biomasse Barletta, la parola al dott. Stefano Montanari [url=http://forum.zeusnews.com/link/142657]link[/url] Centrale a Biomasse di Unigrà - Conselice, Ravenna - PARTE PRIMA: SALUTE - Stefano Montanari [url=http://forum.zeusnews.com/link/142658]link[/url] Conferenza Dr Stefano Montanari del 25... Leggi tutto
26-4-2014 05:12

Non è tanto che i pistacchi colpiscono la fantasia quanto il fatto che la Turchia ne abbia una grande produzione.
25-4-2014 13:49

Forse il pistacchio colpisce la fantasia; per fortuna cose simili avvengono regolarmente anche da noi con qualsiasi tipo di materiale idoneo (noccioli di oliva, potature di olivo e vite, ramaglia residua da taglio di bosco...).
25-4-2014 13:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Questo sondaggio è stato visto sul sito di un ristorante a domicilio: Qual è il motivo principale per cui hai fatto un ordine nel nostro ristorante online?
Ho cliccato su un annuncio o un banner pubblicitario.
Avevo un coupon o un buono sconto.
Me l'ha raccomandato un amico o un parente.
Me l'ha suggerito un collega di lavoro.
Avevo già ordinato qui e mi ero trovato bene.
Dalle immagini i piatti proposti sembravano appetitosi.
Altro, specificare --> "AVEVO FAME"

Mostra i risultati (563 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics