Paperfold, lo smartphone pieghevole

Possiamo dire addio agli smartphone ingombranti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-05-2014]

paperfold

L'evoluzione dell'aspetto dei telefonini è qualcosa che negli ultimi anni abbiamo avuto tutti sotto gli occhi: dai primi "mattoncini" ai cellulari a conchiglia, da quelli con tastiera a scomparsa agli smartphone candy bar.

Il form factor del futuro arriva dall'idea di un professore della canadese Queen's University, Roel Vertegal, che insieme allo studente Antonio Gomes ha inventato PaperFold, lo smartphone pieghevole.

Anziché un unico schermo - LCD, OLED e via di seguito - è composto da sei schermi e-paper monocromatici, che possono essere ripiegati l'uno sull'altro ma anche separati.

Ciò significa che la forma dello smartphone stesso non è definitiva: può essere creata e modificata a seconda delle esigenze; avere un telefonino con uno schermo di grandi dimensioni non rappresenta più un problema per il trasporto.

Le possibilità di PaperFold però non si limitano a questo: quando viene ripiegato sino a formare un globo mentre si visualizza Google Maps, passa automaticamente alla modalità Google Earth e può assumere l'aspetto di uno degli edifici mostrati; si può addirittura scegliere di stampare in 3D questa struttura (ovviamente avendo collegato una stampante 3D).

Sondaggio
Negli ultimi 12 mesi hai danneggiato accidentalmente un oggetto tecnologico portatile? (per esempio smartphone, fotocamera, notebook, tablet, ebook reader)
Sì, mi è caduto a terra.
Sì, mi è caduto in acqua (o ci ho versato dei liquidi).
Sì, ci ho lasciato giocare un bambino.
Sì, mi ci sono seduto sopra.
Sì, mentre lo lanciavo a un amico (o sulla scrivania).
No.

Mostra i risultati (2205 voti)
Leggi i commenti (12)

Al momento, PaperFold è allo stadio di prototipo, e ci vorrà molto tempo prima che se ne possa trarre un prodotto commerciale.

Qui sotto, il video dimostrativo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La Tv da attaccare come un magnete al frigo
Lo smartphone un po' retrò di LG
Dalla Spagna l'auto pieghevole
L'e-paper flessibile a energia solare
Lo schermo del cellulare che si ripiega su se stesso

Commenti all'articolo (2)

Anche a me non convince più di tanto: bellini gli effetti speciali, però non mi pare esattamente il massimo della praticità, soprattutto in termini di trasportabilità. Senza contare lo schermo, decisamente "poco digeribile" in un mondo ormai sovraffollato di brillanti schermi a colori in alta definizione...
13-5-2014 18:30

Io vedo tre schermi attaccati. Il famoso telefonino pieghevole, da mettere nel taschino, io ancora devo vederlo... e poi il prezzo? Per non parlare vero dell'ingombro. Insomma tanto vale portarsi dietro un buon portatile ;)
11-5-2014 12:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2545 voti)
Luglio 2020
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Tutti gli Arretrati


web metrics