Il Braille per la bocca potrebbe aiutare i non udenti

Aiuterà tutte quelle persone che non possono beneficiare di un impianto cocleare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-02-2015]

udire con la lingua

Nei casi di persone affette da sordità profonda, spesso un impianto cocleare aiuta a ridurre il problema in maniera consistente.

Purtroppo, però, non sempre questa strada è percorribile. Un gruppo di ricercatori della Colorado State University guidato dal professor John Williams ha ideato un metodo per aggirare questa difficoltà, scegliendo l'approccio della sostituzione sensoriale.

Si tratta di uno stratagemma tutt'altro che raro; per un cieco che non ha possibilità di tornare a vedere, imparare a leggere con la scrittura Braille significa affidarsi alla sostituzione sensoriale: il tatto sostituisce la vista perduta.

In maniera analoga i ricercatori hanno creato un dispositivo che non cerca di ricreare segnali udibili ma converte i suoni in schemi riprodotti dagli elettrodi di un apparecchio.

L'interlocutore della persona affetta da sordità parla in un microfono che trasmette il segnale all'apparecchio, il quale è progettato per essere inserito in bocca, a contatto con il palato.

Sondaggio
Quale di questi trucchi per risparmiare benzina ti sembra più efficace?
Rimuovere i box portapacchi dal tetto quando non utilizzati.
Cercare le stazioni di servizio con i prezzi più bassi.
Controllare almeno una volta al mese la pressione delle gomme.
Eliminare oggetti inutili e pesanti dal bagagliaio.
Non superare i limiti di velocità.
Utilizzare la funzione "percorso più economico" dei navigatori.
Non adottare uno stile di guida aggressivo.
Non lasciare il condizionatore sempre acceso, indipendentemente dalla temperatura esterna.

Mostra i risultati (2819 voti)
Leggi i commenti (24)

Gli elettrodi di questo dispositivo traducono i segnali ricevuti in uno schema di vibrazioni che può venire "letto" con la lingua, consentendo così di capire che cosa viene detto.

«L'idea» - spiegano i ricercatori - «è che, con l'allenamento, il cervello impari a interpretare determinati schemi come parole, permettendo così di "udire" con la lingua».

Hearing w tongue how it works

Secondo gli scienziati imparare a "udire" in questo modo è meno difficile di quanto possa sembrare e non si discosta molto dall'allenamento che porta i ciechi a imparare a leggere il Braille.

Il professor Williams sta lavorando da ormai un anno su questa tecnologia ed è arrivato alla fase di produzione di prototipi; inoltre ha già fatto richiesta di brevetto e avviato una start-up, con l'intento di portare sul mercato la sua invenzione.

«Anche da adulti, il nostro cervello mantiene un alto grado di plasticità» commenta la professoressa Leslie Stone-Roy a proposito della pratica richiesta per imparare a usare il dispositivo. «Adesso sappiamo che è in grado di apportare cambiamenti e adattarsi ai cambiamenti nella ricezione delle informazioni, specialmente nel caso di stimoli che sono importanti per l'individuo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il primo smartwatch che legge il Braille
Comunico-IO, l'app di Telecom per i non udenti
I signori del copyright contro i siti che creano sottotitoli
SoundBite, l'apparecchio acustico da mettere in bocca
Homo cyborg, tra realtà e fantascienza

Commenti all'articolo (1)

{nerag}
Il sistema mi sembra tecnicamente interessante e umanamente importante. Mi perplime un po' la scomodità e soprattutto la possibilità di infezioni nell'uso del dispositivo.
18-2-2015 09:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Le promozioni estive o natalizie per i cellulari:
Sono in genere molto convenienti
Preferisco quelle per le chiamate
Preferisco quelle per i messaggi
Non le considero convenienti
Non le ho mai utilizzate

Mostra i risultati (1038 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics