La UE finanzia i robot-maggiordomo per gli anziani

Il progetto Ramcip aiuterà le persone affette da deterioramento cognitivo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2015]

ramcip robot maggiordomo

È un robot-maggiordomo la soluzione dell'Unione Europea per affrontare l'invecchiamento della popolazione: Ramcip.

Ramcip sta per Robotic Assistant for MCI Patients at home, ossia Assistenza Robotica domestica per Pazienti affetti da Deterioramento Cognitivo Lieve, e spiega esattamente l'obiettivo del progetto: aiutare quelle persone anziane che riescono a condurre le proprie attività giornaliere ma soffrono comunque di problemi come perdita occasionale di memoria.

Il progetto di ricerca che porterà allo sviluppo del robot è appena iniziato e durerà tre anni; la Commissione Europea lo finanzia con 4 milioni di euro all'interno del programma Horizon 2020, e la partecipazione dell'Italia è affidata alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, destinataria di 330.000 euro.

«I robot di servizio per ambienti intelligenti di nuova generazione dovranno fornire assistenza sicura e discreta, in grado di incidere in maniera positiva negli aspetti significativi della vita quotidiana, spaziando dalla preparazione del cibo alla gestione della casa» spiega la Scuola Superiore Sant'Anna.

«Nello stesso tempo, i robot domestici di nuova generazione dovranno aiutare l'utente a mantenere atteggiamenti positivi e a tenere in esercizio abilità cognitive e fisiche» spiega ancora l'istituto.

Sondaggio
Cosa pensi della domotica?
Se ne parla da almeno dieci anni ma di applicazioni pratiche ne ho viste ben poche.
I prodotti disponibili sono troppo costosi, non hanno mercato.
E' il futuro ma qualcosa si vede giÓ oggi.
Si possono ottenere dei discreti risultati senza svenarsi: basta la propensione al "fai da te" e un po' di hacking.
Prima che io finisca di rispondere a questo sondaggio... il frigorifero avrÓ fatto la spesa on line da solo e il forno avrÓ deciso la mia cena sulla base dei miei gusti e degli ingredienti che ho in casa, mentre sullo smartphone mi sarÓ apparsa l'immagine di un venditore di aspirapolveri che ha appena suonato al citofono. Ma ovviamente a pulire i pavimenti ci pensa il robottino.

Mostra i risultati (1568 voti)
Leggi i commenti (16)

L'idea in sé non è nuovissima - già nel 2011 il Giappone aveva presentato un progetto analogo - ma in questo caso, più che di un badante-robot, si parla di un maggiordomo-robot perché la sua presenza sarà discreta e non invasiva: dopotutto, le persone cui il robot è destinato sono in larga parte autonome.

L'automa sarà quindi dotato di «funzioni cognitive» che gli permetteranno di determinare in autonomia i tempi e i modi di intervento grazie al monitoraggio continuo della persona e dell'ambiente casalingo. Inoltre, dovrà sapersi adattare al mutare delle condizioni: non è raro che il Deterioramento cognitivo lieve degeneri in demenza.

«I robot che nasceranno dal progetto dovranno agire come efficaci sostenitori della salute mentale del paziente e diventare una soluzione che cambia assieme all'utente. Così facendo le soluzioni coinciderebbero con le sue necessità, poiché queste evolvono nel tempo» spiega Sandra Hirche, dell'Università di Monaco.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

E' questione di tempo. Un po' alla volta, arriveremo ad avere i cylon. Poi sarÓ la rivolta dei Cylon e la fine dell'umanitÓ. :lol:
12-3-2015 16:13

Non mi Ŕ chiaro se alla fine dei tre anni di sviluppo saranno giÓ disponibili automi utilizzabili, francamente mi sembra un pochino presto... :?
7-3-2015 15:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa ne pensi del ritocco digitale dei film classici (non solo di fantascienza)?
E' un falso storico; i film vanno visti come furono girati.
E' necessario, per evitare che certi film vengano dimenticati.
Va bene, basta che sia indicato chiaramente.
Non me ne pu˛ fregar di meno.

Mostra i risultati (3294 voti)
Agosto 2022
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 agosto


web metrics