UE, crittografia per tutti e senza backdoor

Ogni comunicazione dovrà essere crittografata, e le forze dell'ordine non dovranno poterci mettere il naso.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-06-2017]

ue crittografia

La Commissione per le Libertà Civili, la Giustizia e gli Affari Interni del Parlamento Europeo ha elaborato un documento, attualmente ancora in bozza, per imporre l'utilizzo della crittografia end-to-end in tutte le comunicazioni elettroniche.

L'obiettivo è la difesa della privacy dei cittadini dell'Unione Europea: implementando modalità di comunicazione completamente crittografare le intercettazioni e gli utilizzi illeciti delle comunicazioni diventano molto più difficili, se non impossibili.

La bozza non si ferma qui: propone anche di bandire ogni backdoor eventualmente inserita nei sistemi di comunicazione e che permetta di aggirare la crittografia.

Allo stato attuale, infatti, non sono poche le nazioni che vedono di buon occhio l'inserimento di backdoor: l'idea è che, in caso di necessità, la polizia o chi per essa possa utilizzare questa "entrata di servizio" per condurre più facilmente indagini sulle attività criminali.

La Commissione non è di questo parere: ritiene infatti che nel rispetto dell'Articolo 7 della Carta dei Diritti Fondamentali della UE, ogni cittadino abbia diritto alla riservatezza, anche nelle comunicazioni interpersonali elettroniche.

Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1571 voti)
Leggi i commenti (7)

Non soltanto i contenuti stessi delle comunicazioni vanno protetti, per evitare «danni personali e sociali, o perdite economiche», ma anche i cosiddetti metadati, vale a dire informazioni come «i numeri chiamati, i siti web visitati, le posizioni geografiche, l'ora, la data e la durata di una chiamata e via di seguito».

Perciò, «i fornitori di servizi di comunicazione elettronica devono garantire che sia attiva una protezione sufficiente dagli accessi non autorizzati e dalle alterazioni dei dati delle comunicazioni elettroniche».

«Inoltre» - prosegue la Commissione - «quando viene usata la crittazione dei dati di comunicazione, la decrittazione, il reverse engineering e il monitoraggio di tali comunicazioni deve essere proibita. Gli Stati Membri non devono imporre alcun obbligo ai fornitori di servizi di comunicazione elettronica che risulti in un indebolimento della sicurezza e della crittografia delle loro reti e dei loro servizi».

È ancora presto per dire se tutto ciò diventerà realtà, sotto forma di una direttiva dell'Unione: prima la bozza dovrà essere approvata dal Parlamento Europeo, e poi dovrà essere rivista dalla Commissione Europea.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Cory Doctorow: perché bandire la crittografia è una misura antiterrorismo inutile
Allarme WhatsApp, messaggi intercettabili? Un momento
La backdoor in WhatsApp che permette di intercettare i messaggi
Gli smartphone low-cost con backdoor incorporata
Il plugin Wordpress con la backdoor che ti ruba il sito

Commenti all'articolo (5)

Nel mondo attuale mi sembra, purtroppo, una proposta senza futuro...
9-7-2017 18:08

Ma se il principio è sancito nulla vieta di creare qualcosa senza backdoor, del resto è già stato fatto in passato. Se invece la backdoor fosse obbligatoria non si potrebbe fare.
22-6-2017 15:49

{carletto}
Dato che ormai per definizione le "istituzioni" lavorano a favore delle lobby (specialmente quelle europee, ancora non elette dopo decenni di attività), credo che dopo la legge verranno le eccezioni a secchiate, che renderanno inutile la legge stessa, come per esempio già accade in italia per la casa, un... Leggi tutto
21-6-2017 19:52

E l'italia ha appena varato il trojan di stato: Italia, via libera al trojan di Stato Col nuovo codice penale i pm possono invadere il domicilio digitale dei cittadini grazie ai ''captatori informatici'' Leggi l'articolo originale su ZEUS News - http://www.zeusnews.it/n.php?c=25461 .
21-6-2017 18:08

Questa bozza va in senso contrario alle recenti tendenze, specialmente in USA. Quindi ritengo non abbia molte speranze.
21-6-2017 13:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli spazi per i commenti alle notizie, in che modo si comportano i maggiori siti di informazione online?
Sono eccessivamente censori. Se i loro articoli subissero lo stesso trattamento, accuserebbero di dittatura.
Mostrano una spudorata tendenza a privilegiare i commenti favorevoli alle loro linee editoriali.
Si limitano alle normali regole del vivere civile e delle leggi in vigore.
Danno importanti spazi e a volte dovrebbero contenere gli "ardori" dei commentatori con maggiore decisione.
Sodoma e Gomorra! Va bene la libertà d'opinione ma c'è un limite a tutto.

Mostra i risultati (1398 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics