Microsoft uccide il Kinect

Sospesa la produzione. La sua tecnologia vive in Windows 10, in Cortana e nella realtà virtuale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-10-2017]

addio kinect

Quando il Kinect apparve sul mercato pareva che per i controller tradizionali fosse ormai arrivato il momento di sparire.

Già Nintendo li aveva messi in pericolo con la Wii, che introduceva nuove modalità di gioco basate sul movimento dell'utente trasmessi dalla console dispositivi appositi.

Microsoft pareva pronta a far fare a tutti il grande salto, eliminando anche la necessità di tenere in mano un qualunque tipo di controller.

Oggi, a sette anni di distanza, a morire è proprio il Kinect.

Microsoft ha annunciato di aver interrotto la produzione dei dispositivi, anche se il supporto a quelli già esistenti continuerà per il prevedibile futuro.

Si potrebbe parlare di una morte annunciata. Da tempo infatti il gigante di Redmond aveva smesso di enfatizzarne le potenzialità, tanto da non includerlo più nelle ultime versioni di Xbox One, in cui all'origine era integrato.

Il lavoro condotto su Kinect ha dato vita a diverse tecnologie oggi importanti - come Cortana, o il riconoscimento biometrico di Windows Hello - ma non sembra aver conquistato i giocatori come un tempo sembrava avrebbe fatto.

Sondaggio
Puoi scegliere una sola pillola: quale delle tre?
Pillola blu: rimani giovane per sempre
Pillola verde: 1.000.000.000 euro in contanti
Pillola rossa: puoi viaggiare nel tempo in qualsiasi istante

Mostra i risultati (1092 voti)
Leggi i commenti (21)

Una volta passato l'"effetto novità", sono emerse le difficoltà, a partire dai problemi che una periferica specifica come il Kinect ha posto ai giochi multipiattaforma.

Sviluppare un gioco esclusivamente per Kinect, sfruttandone tutte le potenzialità, voleva dire rinunciare alle piattaforme concorrenti (Sony innanzitutto).

Così ci sono stati diversi giochi "ibridi", utilizzabili anche con i normali controller, ma che hanno avuto l'effetto collaterale di far restare un po' nell'ombra il Kinect.

I giocatori, poi, pur avendolo amato, non sembrano esserne stati estremamente impressionati. Lo prova il fatto che la PlayStation 4 ha surclassato, in termini di vendite, la Xbox One, che doveva essere la macchina perfetta per il Kinect: in altre parole, il controllo con il movimento non è stato giudicato un fattore importante per determinare il successo della console.

Per Kinect, insomma, la corsa è finita. Per la sua tecnologia invece no, dato che essa continuerà a vivere in altre forme, a partire dalla realtà virtuale di Windows Holographic, l'ultimo Santo Graal dell'industria videoludica e non solo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Hololens, la realtà virtuale secondo Microsoft
EyeSight, il Kinect senza il Kinect
Misurare il battito cardiaco col Kinect
Microsoft, il Kinect manderà in pensione il mouse
Spot del Kinect Microsoft, ma il SO è Ubuntu
HoloDesk, il desktop olografico di Microsoft
Microsoft ancora in tribunale per brevetti Kinect
Microsoft: Abbiamo migliorato il Kinect
Kinect quadruplicherà le prestazioni
Da oggi Kinect è sugli scaffali
Kinect arriva nei negozi con una Xbox tutta nuova
Microsoft Kinect manda in pensione i controller

Commenti all'articolo (1)

In effetti sembrava avere tutte le carte per poter sfondare, se però pochi sono stati i giochi sviluppati per sottolinearne e sfruttarne le potenzialità, era certo destinato a soccombere e questo si era già capito da alcuni anni direi...
1-11-2017 16:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1261 voti)
Novembre 2017
iPhone X paralizzato dal freddo: lo schermo smette di funzionare
In prova: Amazon Fire Tv Stick - Basic Edition
iPhone X, campione di fragilità
Licenziato per aver detto la verità
Arriva il DVB-T2, dovremo cambiare il televisore: come scegliere quello giusto
Windows 10 non sarà più gratuito
Ottobre 2017
Youtuber svela l'iPhone X in anteprima e fa licenziare il padre da Apple
Amazon Key dà al corriere le chiavi di casa
Come far risorgere le app cancellate dal Fall Creators Update
Malware per violare i bancomat in vendita nel dark web
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics