Intel, la prima Gpu discreta

Nvidia e Amd, tremate.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-08-2018]

intel gpu discreta

Che Intel si appresti a presentare la prossima generazione di processori Core è una notizia interessante ma di certo non inaspettata.

Più inedita - sebbene anticipata da alcune indiscrezioni di qualche tempo fa - è quella che annuncia l'arrivo di una Gpu discreta targata Intel nel 2020.

Tecnicamente, Intel è già il maggiore produttore di Gpu al mondo: il fatto che tutti i suoi processori delle ultime generazioni ne integrino una al proprio interno, e che tali processori siano i più diffusi , è la causa di tale titolo.

Tuttavia, ciò non le ha mai permesso di essere considerata davvero apprezzabile nel settore delle schede grafiche, e ancora meno di competere alla pari con Nvidia e Amd.

Ora però le cose stanno cambiando. Intel s'è rivolta a Raja Koduri, ex responsabile dello sviluppo delle Gpu Amd, e gli ha commissionato la creazione di una linea di schede grafiche discrete, che - apprendiamo - vedrà quindi la luce nel 2020 e porta il nome in codice Arctic Sound.

Sondaggio
Qual è il componente del PC che aggiornerai per primo?
Scheda Wi-Fi
Mouse
Tastiera
Scheda audio
Hard disk
RAM
Schermo
Scheda video
Processore
Tutto il PC

Mostra i risultati (2857 voti)
Leggi i commenti (10)

La conferma giunge dal neonato account Twitter Intel Graphics, che lascia intendere la presenza del supporto ai giochi in 4K nelle schede grafiche prossime venture.

Due anni sono certamente molti in un campo sottoposto a rapida evoluzione come quello delle Gpu, ma in questa metà di agosto Intel ci ricorda che l'intenzione di lanciare la sfida ai due maggiori attori del settore è tutt'altro che tramontata: forse all'orizzonte si prepara una vera scossa per il mercato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Intel, con l'autunno arrivano i processori Core di nona generazione
Intel entra nel mercato delle schede grafiche, sfidando nVidia e Amd

Commenti all'articolo (1)

Se un concorrente in più può far scendere i prezzi che già da anni sembrano quasi da cartello fra AMD e Nvidia ben venga anche Intel nel settore. Fra 2 anni lo sapremo anche se 2 anni sono veramente un era in questo settore...
22-8-2018 14:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1722 voti)
Maggio 2021
TIM, parte da Trento l'addio al rame in favore della fibra
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 maggio


web metrics