La guida ai gadget della IoT meno spioni, assistenti digitali compresi

Mozilla aiuta a orientarsi in tempo per i regali di Natale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-11-2018]

mozilla privacy not incuded

Con l'avvicinarsi della stagione natalizia aumenta anche la frenesia di quanti sono alla ricerca del regalo perfetto, che per molti si tradurrà in un acquisto tecnologico.

Non si tratta soltanto di videogiochi o innocui gadget: con l'avvento della Internet delle Cose (IoT - Internet of Things) il numero di dispositivi connessi a Internet che abbiamo in casa continua ad aumentare, e di pari passo con esso aumenta anche la possibilità che ci portiamo in casa qualche nuovo problema.

Dopotutto, non sono più rari i resoconti che parlano di sistemi di sorveglianza vulnerabili da remoto a causa di noncuranza da parte di chi li ha progettati, di elettrodomestici presi di mira dai cybercriminali, di attacchi che mettono a rischio l'intera rete elettrica e addirittura di vere e proprie molestie perpetrate tramite i dispositivi smart.

È importante quindi, se si vuole regalare un apparecchio di questo tipo, scegliere il prodotto giusto, che non presenti falle e vulnerabilità note.

A questo scopo, Mozilla può dare una mano grazie all'iniziativa Privacy Not Included.

Si tratta di una lista che spiega se un dato dispositivo offre almeno le basilari funzioni di sicurezza e di protezione della privacy. Per ciascun gadget, poi, i visitatori del sito possono esprire la propria opinione muovendo un cursore e selezionando lo stato d'animo che le spiegazioni di Mozilla hanno generato in loro.

Al momento in cui scriviamo l'elenco comprende 70 prodotti, 31 dei quali hanno ottenuto il distintivo «Rispetta gli standard minimi di sicurezza»: tra questi ci sono prodotti popolari come le console PlayStation 4 e Nintendo Switch o tablet come l'iPad e l'Amazon Fire HD, ma anche assistenti come Google Home o Alexa Dot.

Sondaggio
Se Internet potesse migliorare la tua vita, che cosa vorresti?
Conoscere amici e comunicare
Risparmiare sugli acquisti
Innamorarti
Guadagnare tanti soldi
Imparare (lingue, culture, cucinare, suonare, ecc.)
Lavorare di meno
Altro

Mostra i risultati (3100 voti)
Leggi i commenti (9)

Per quanto il servizio di Mozilla sia utile, è ovvio che non si può decidere un acquisto basandosi soltanto su ciò che si vede su Privacy Not Included: prima di prendere una decisione è comunque importante indagare a fondo sul prodotto candidato.

Per esempio, i citati Google Home e Alexa Dot rispettano - a detta di Mozilla - i requisiti minimi, ma conviene anche domandarsi se davvero ci si voglia mettere in casa un microfono costantemente in ascolto. La responsabilità, alla fine, è sempre dell'acquirente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Anche le lavatrici oggi sono un obiettivo per i cybercriminali
L'attacco alla Internet delle Cose che può mettere fuori uso la rete elettrica
Se l'ex ti molesta e spia tramite l'Internet delle Cose
Non tutti i cybercriminali sono dei geni del male
Lucchetto ''smart'' annuncia a tutti la propria password
Big Brother Awards 2018: da Google ad Amazon, tutte le peggiori minacce per la privacy
L'Assistente di Google spara e uccide una mela
Un impianto idrico comandabile via Internet. Senza password e senza crittografia
Google Home Mini: mettersi un microfono aperto in casa
Il cyberattacco attraverso la macchinetta del caffè
L'Internet delle Cose diventa un'arma: come difendersi
Il ransomware per termostato
1250 modelli di telecamere di sicurezza vulnerabili da remoto
Il vibratore ''smart'' che ti spia
Se il testimone cruciale di un omicidio è la casa ''smart''
Internet delle Cose: 11 ore per attivare un bollitore ''smart''
Perché i giocattoli digitali mandano ai loro fabbricanti le foto dei bambini?

Commenti all'articolo (3)

Concordo con @Zio_LoneWolf, infatti oltre a non acquistare alcuno di questi impiccioni ho pure disattivato l'"OK Google" dagli smartphone e non penso assolutamente di acquistare alcun dispositivo collegabile tramite IoT.
24-11-2018 13:46

@de busillis: il cittadino DEVE essere responsabile di ciò che acquista e di come lo usa. Se compro una zappa e me la do' sui piedi, il resposabile può anche lontanamente essere ritenuto qualcun altro oltre a me stesso? Vogliamo coinvolgere pure il produttore e il venditore, se io sono un incapace? Nel caso dei "grandi... Leggi tutto
23-11-2018 11:54

{de busillis}
"La responsabilità, alla fine, è sempre dell'acquirente", se l'acquirente ne capisce abbastanza dei rischi che corre e della loro portata. Se perfino si parla "di noncuranza da parte di chi li ha progettati", e che quindi dovrebbe capirne in profondità, non vedo perché il... Leggi tutto
22-11-2018 21:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per cosa soprattutto ti sono utili i social media, sul lavoro?
Per prendermi una pausa dal lavoro
Per comunicare con gli amici e la famiglia mentre sono al lavoro
Per comunicare con i miei contatti professionali
Per trovare informazioni che mi aiutino a risolvere problemi di lavoro
Per costruire o rinforzare relazioni personali con i colleghi o i miei contatti di lavoro
Per scoprire cose sulle persone con cui lavoro
Per porre domande relative al lavoro a persone fuori dalla mia azienda
Per porre domande relative al lavoro a persone dentro la mia azienda

Mostra i risultati (395 voti)
Dicembre 2018
L'open Internet rischia di chiudersi
Robot di Amazon manda all'ospedale oltre 20 dipendenti
Le aziende si preparano a sostituire il Wi-Fi con reti 5G private
Lo smartphone con Linux e KDE che non è un telefono cellulare
Hacker viola 50.000 stampanti per invitare tutti su un canale Youtube
Novembre 2018
Facebook e il caso dei messaggi zombie
Malware nei portatili Lenovo, utenti risarciti con 7,3 milioni di dollari
Gioca dal vivo a PUBG e uccide l'amico
Amazon, nomi e indirizzi email degli utenti rivelati per errore
Bethesda e la patch da quasi 50 gigabyte per Fallout 76
Sai che cos'è il phishing? Allora hai più probabilità di cascarci
Il Garante privacy boccia la fattura elettronica
Windows 10, ritorna l'October Update
Tim in piena tempesta: sfiduciato l'amministratore delegato Genish
Windows 10, aggiornamento problematico: non ricorda le associazioni dei file
Tutti gli Arretrati


web metrics