Storie di hacker, campeggi e libertà

Cassandra Crossing/ Chaos Communication Camp 2019



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-09-2019]

konkludenz2
Credits immagine: Konkludenz

Finalmente qualcuno ha scritto sui media un buon articolo di cronaca sul recente Chaos Communication Camp, tenuto a Mildenberg in Germania dal 20 al 25 agosto, per la delizia degli oltre 4000 partecipanti.

Cassandra, ormai veterana del CCC e che ha già scritto dei suoi precedenti Camp del 2007, del 2011 e del 2015, e degli analoghi eventi olandesi di OHM 2013 e SHA 2017 in forma di cronaca, di appunti di viaggio e di dispense informatiche, si autorelega perciò a una cronaca meno da menestrello e più da ragioniere.

Procediamo quindi con ordine e dall'inizio. Il CCC è nato come riunione di comunità hacker prima quasi esclusivamente tedesche, oggi in maggioranza internazionali. In quasi un ventennio però il significato di comunità hacker è profondamente cambiato; da gruppo di soli smanettoni informatici a gruppo di smanettoni di qualsiasi cosa.

Sì, perché il massimo comune denominatore del CCC non sono i computer ma la voglia di smontare, capire, modificare, resa bene dal termine italiano smanettare. D'altra parte chi conosce l'etimo originale e positivo del termine hacker (to hack), e il significato positivo che ha avuto fino a una decina di anni fa, non necessita di queste precisazioni, quindi passiamo oltre.

Più o meno dopo l'edizione CCC 2007 di Finowfurt, hanno cominciato ad aggregarsi nel Camp organizzazioni che si occupano di cibo, di genetica, di diritti civili, di diritti LGBT, di cose strane di qualsiasi tipo, inclusi gli smanettoni dei waffeln; questi ultimi, giusto per inciso, erano buonissimi anzi paradisiaci, specie se completati con abbastanza nutella.

Ora, se da una parte è chiaro che la comparsa di nuove anime hacker non altera minimamente il significato del Camp, ne cambia invece molto l'apparenza, tanto da causare negli smanettoni informatici al loro primo Camp la sensazione di essere finiti nel posto sbagliato.

In effetti non è così. La componente di hacker informatici del CCC non si è per niente ridotta, anzi mantiene la sua forza e dà continuità alla manifestazione; tra l'altro in essa, come al solito, gli italiani danno un ottimo e talora eccelso contributo. È solo la diluizione con tanti altri tipi di hacker che provoca l'apparente riduzione della componente informatica.

Notevole importanza all'interno del Camp hanno i cosiddetti villaggi, aggregazioni di varie organizzazioni uniti da un interesse o una nazionalità comune, che costruiscono un'infrastruttura comune di spazi fisici e di eventi.

A ulteriore onore dei partecipanti del tradizionale villaggio italiano, cioè dell'Italian Hacker Embassy, coesa, organizzatissima, quasi tedesca, si conferma un'assoluta eccellenza, quella del miglior party del sabato, tradizionale giorno di festeggiamenti del Camp. Il suo tormentone "Italian Grappa" spiega chiaramente il tratto più saliente del party dell'Ambasciata, peraltro ormai mondato dagli eccessi di passate edizioni.

Che dire dell'evento nel suo complesso? La prima considerazione interessante è la trasformazione della componente informatica. Come avvenuto sulla scena italiana, anche qui si respira, malgrado la presenza di famiglie e bambini, una mancata sostituzione generazionale.

Le figure di spicco dell'hacking informatico sono quasi sempre le stesse, e invecchiano col tempo, come fari che si perdono in lontananza, senza essere affiancate e sostituite da nuove. I nuovi protagonisti sono spesso figure meteoriche, famosi per un singolo episodio e poi scomparsi, talvolta per un repentino cambio di interessi, talaltra per essere finiti in consigli di amministrazione troppo tradizionalisti.

Una seconda considerazione, sempre a riguardo della componente informatica, è legata al fatto che la trasformazione dell'hacking informatico è probabilmente dovuta a un cambiamento di ruolo dell'informatica nella società. L'informatica permea ormai la nostra realtà, e sta diventando ahimè normale che il possessore di un oggetto di uso comune, ma informatico e connesso a Internet, nemmeno si accorga o si interessi a questi fatti. Nella finanza globale poi i dati hanno ormai scalzato le materie prime e il petrolio dal ruolo primario che hanno da sempre avuto nell'economia.

La nascita di quello che viene chiamato "Capitalismo della sorveglianza", dove alcuni giganti ultracapitalizzati incettano quantità sempre maggiori di dati personali, quasi mai contrastati e spesso spalleggiati dagli stati nazionali, ne è la poco percepita conseguenza.

Sondaggio
Se ti fosse data l'occasione di andare a cena con uno di questi personaggi, chi sceglieresti?
Steve Jobs, fondatore di Apple
Bill Gates, fondatore di Microsoft
Richard Stallman, fondatore della Free Software Foundation e del movimento del software libero
Sergey Brin o Larry Page, fondatori di Google
Tim Berners Lee, ideatore del world wide web
Vorrei suggerire un altro nome (nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (3451 voti)
Leggi i commenti (30)

È per questo che le organizzazioni che si battono per i diritti civili, informatici e non, in questa edizione del CCC hanno superato, in rappresentanza e probabilmente anche in importanza, quelle informatiche.

L'informatica, che aveva perso la sua "purezza" già nello scorso millennio, è diventata ormai una minaccia reale e non più potenziale per i diritti civili e per la libertà delle persone.

Vaticinata da autori di fantascienza come Orwell, H.G. Wells e Gibson, e annunciata da oltre un ventennio da paranoici profeti come Cassandra, ora agisce negativamente, spesso indisturbata e non percepita, sulla vita quotidiana della maggior parte degli abitanti del pianeta.

Gli hacker se ne sono accorti da tempo, e nel loro modo, spesso scoordinato e poco efficace, stanno cercando di reagire e di dare il loro contributo. Alcuni, sempre troppi, sono stati sedotti dai soldi e dal lato oscuro della Forza, e per necessità o scelta di vita sono diventati parte di quello contro cui hanno lottato.

Questo mondo ha, purtroppo, bisogno di eroi, e tra questi strani umani che hanno campeggiato per cinque giorni in mezzo a un niente autoorganizzato, ce ne sono sicuramente. Aiutiamoli.

Il CCC, che si svolge ogni quattro anni, e l'omologo olandese, che negli anni dispari vi si alterna, vi aspettano, e aspettano il vostro contributo di presenza e diffusione del sapere. E non dimentichiamo che gli anni pari per fortuna sono allietati da eventi simili, anche italiani, che su alcune cose nulla hanno da invidiare al CCC, anzi.

L'anno prossimo, nel 2020, un evento di spessore internazionale ma molto più raggiungibile ed economico del CCC o di SHA si terrà appunto a Padova dal 29 luglio al 2 agosto: è l'Italian Hacker Camp; perché non venite anche voi?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Parole sante, utente anonimo.
8-9-2019 11:03

{utente anonimo}
Finché ci saranno hacker, ci sarà una parvenza (o una altrernativa) di libertà. La direzione presa dalla società "civile" è abbastanza chiara: totalitarismo tecnologico e in un prossimo futuro chi parlerà di privacy sarà messo al bando come asociale, se non come sospetto... Leggi tutto
6-9-2019 22:06

{valerio}
grazie, farò il possibile. non ne ero a conoscenza. grazie.
6-9-2019 09:14

{Luigi}
Attenzione,su Fortnite della epic games,ci sono troppi hacker nel gioco,con furti di v buck,e successo giÀ a molti miei amici e per ben 2 volte anche a me ho mandato dei feedback alla epic,ma senza aver avuto risposte alcuni sono addirittura riusciti a rubare gli account,poi un certo BE_lellyx Ha minacciato un ragazzo ,dicendole... Leggi tutto
6-9-2019 07:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La NSA non spiava solo i cittadini USA ma anche i governi di Francia, Germania e Italia. Qual Ŕ la tua reazione di fronte a questa notizia? (se vuoi dare risposte multiple o commentare ulteriormente, usa il forum)
Sono profondamente indignato: come si sono permessi?
Sono stupito che gli USA siano arrivati a questo punto.
In fondo lo fanno per prevenire gli attentati; quindi li giustifico, almeno parzialmente.
Non mi sorprende. E' da un po' che l'Europa non conta pi¨ un tubo.
Accidenti! Avranno ascoltato anche le telefonate con la mia fidanzata/o.
I nostri politici non hanno nulla di pi¨ importante di cui preoccuparsi?
Lo so perfino io che i telefoni sono spiati, figuriamoci i terroristi.
Avevano ragione quelli di Zeus News, quando giÓ nel 2001 scrivevano di Echelon.

Mostra i risultati (2826 voti)
Settembre 2019
Gli utenti hanno il diritto di rivendere i giochi comprati su Steam?
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics