Debutta Wi-Fi 6 con velocità fino a 10 Gbit/s



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-09-2019]

wifi 6

Il Wi-Fi 6 è ufficiale: l'ultima versione dello standard per le connessioni di rete senza fili è stato promulgato dalla WiFi Alliance, che ha avviato anche il programma di certificazione.

Con il debutto di Wi-Fi 6 prende il via anche la nuova nomenclatura, già annunciata alla fine dello scorso anno: Wi-Fi 6 è infatti ciò che un tempo era noto come Wi-Fi 802.11ax, una dicitura che però ben poco dice ai non addetti ai lavori.

Con la revisione dei nomi dovrebbe invece essere chiaro a tutti che Wi-Fi 6 (ex 802.11ax) è successivo a Wi-Fi 5 (ex 802.11ac) e che, rispetto a questo, offre prestazioni migliori.

Per la precisione, la WiFi Alliance parla di prestazioni fino a 4 volte superiori rispetto a quelle di Wi-Fi 5, ottenute grazie a una velocità maggiore e a una latenza inferiore: in teoria si può arrivare a 9,6 Gbit/s. Inoltre, ora un router può gestire un maggior numero di dispositivi in contemporanea.

Wi-Fi 6 è progettato per lavorare con diverse frequenze, da 1 a 6 GHz; l'uso di frequenze superiori consente di raggiungere maggiori velocità (come testimonia il Wi-Fi 5 che opera nella banda dei 5 GHz) ma a scapito di una minore penetrazione di muri e ostacoli in generale, casi in cui una banda inferiore (come quella dei 2,4 GHz) è quindi necessaria.

Sondaggio
Quanti dispositivi sono connessi al tuo Wi-Fi domestico?
Nessuno.
Da 1 a 2
Da 3 a 5
Da 6 a 10
Oltre 10

Mostra i risultati (2862 voti)
Leggi i commenti (12)

Per quanto riguarda la crittografia, l'ultima versione dello standard impone l'abbandono della vecchia crittografia WPA 2, considerata poco sicura, in luogo della più recente WPA 3, che tuttavia in tempi non troppo lontani ha comunque mostrato di soffrire anch'essa di qualche debolezza.

Allo stato attuale, sono davvero pochi i dispositivi già compatibili con Wi-Fi 6. Tra questi spiccano gli smartphone Galaxy S10 e S10 Plus di Samsung e i tre iPhone 11 di Apple.

Ora che la certificazione è stata avviata, possiamo attenderci l'arrivo sul mercato di un sempre maggior numero di apparecchi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
iPhone 11, la fotocamera è l'unica novità
Seria falla in WPA 3 permette di intercettare il traffico: vana la crittografia
Wi-Fi 6: la nomenclatura diventa più semplice e le reti più veloci
Le reti Wi-Fi diventano più sicure con WPA 3
Grave falla in Wpa 2 vanifica la crittografia

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

@etabeta no, tranquillo, da parte tua non ho notato alcun atteggiamento offensivo. :) Ho preferito dare un avviso generico prima di vedere degenerare la discussione. :wink:
27-9-2019 07:53

@bdoriano Non mi pareva di essere stato offensivo nello spiegare perché sono "francescano". Se lo sono stato... chiedo venia.
26-9-2019 13:30

[inizio OT] Scusate l'intromissione. Il forum è un luogo di confronto, di scambio delle conoscenze e di aiuto per i cosiddetti niubbi. Evitiamo di cadere nell'errore di criticare (o, peggio, offendere) le persone per le scelte che fanno. Grazie mille. [fine OT]
25-9-2019 15:25

@Casper71 Sai, essendo preoccupato per il climate change nel mio piccolo cerco di fare il possibile per ridurne le cause quindi cerco di ridurre la produzione di ewaste che ewaste non sono quindi tengo tutto ciò che funziona ancora e soddisfa comunque le mie esigenze. Anche perché poi gli ewaste dove li metti? Te li rispediscono... Leggi tutto
25-9-2019 15:11

E questo chi l'ha scritto? Devo riportare tutti i commenti dove esordisci con "io" e con la tua visione delle cose limitata alle sole tue esigenze? Certo, in ogni classe a fianco a ogni banco c'è la torretta con l'RJ45 per collegare il tablet fornito dall'istituto, vero? Maledizione, il tablet non ha l'ingresso RJ45, dovranno... Leggi tutto
25-9-2019 14:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google è veramente brutta! Più che un auto è un'ovovia.
Ci toglierà il piacere di guidare e la nostra vita sarà un po' più triste.
Avrà un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarà maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi più lunghi o più lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non è chiaro di chi sarà la responsabilità civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
Sarà esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno più: già immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1892 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics