WhatsApp, un bug manda l'app ripetutamente in crash

E cancella per sempre le chat di gruppo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2019]

whatsapp bug crash

Tutti hanno almeno un amico o conoscente che sostiene di non aver mai aggiornato il PC, lo smartphone o il tablet e di vivere benissimo così.

Quanto rivelato ora da Check Point Research in merito a WhatsApp dimostra come si tratti di una pratica pericolosa non solo per sé, ma anche per gli altri utenti.

Le versioni più vecchie di WhatsApp contengono infatti un bug che, quando sfruttato, manda in crash l'app sui dispositivi di tutti i partecipanti a una chat di gruppo.

Tutto ciò che bisogna fare è inviare un particolare messaggio, in cui sono stati modificati i parametri nel modo indicato da Check Point stessa, alla chat di gruppo che si desidera disturbare: le varie versioni di WhatsApp dei membri del gruppo andranno in crash, e gli effetti non finiscono qui.

Il crash infatti non è isolato ma si ripresenta ogni volta che si apre WhatsApp. Inoltre «tutti i dati che sono stati scritti e condivisi nel gruppo a questo punto se ne sono andati per sempre. Il gruppo non può essere ripristinato e dovrà essere cancellato per fermare il ripetersi del crash».

L'unico lato positivo della vicenda sta nel fatto che gli esperti di Check Point hanno individuato il problema già ad agosto, l'hanno segnalato tempestivamente a WhatsApp e questa ha rilasciato delle versioni aggiornate della propria app in cui il bug alla base di tutto non è più presente.

A restare vulnerabili sono quindi soltanto le persone di cui parlavamo all'inizio: quelle che mai si occupano di aggiornare i propri dispositivi.

Qui sotto, gli effetti dello sfruttamente del bug.

image6 1

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Lo sfondo che manda in crash gli smartphone Android
Aggiornate WhatsApp: le vecchie versioni si possono violare con un file MP4
WhatsApp, basta una GIF per mettere nei guai gli smartphone più recenti
Facebook cambia nome a Instagram e WhatsApp

Commenti all'articolo (3)

:malol: Cmq non è un mio problema WA l'ho disinstallato da anni... :wink: Leggi tutto
23-12-2019 16:44

{Frankyone}
È capitato anche a me e inoltre ha inibito il suono e le chiamate attivando la funzione non disturbare reinstallato Google digitazione vocale ma aveva bloccato anche altre funzioni
21-12-2019 01:04

Ottimo! Leggi tutto
19-12-2019 09:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2343 voti)
Gennaio 2022
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 gennaio


web metrics