Tenet, occhio ai fake che svuotano il conto in banca



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2020]

tenet malware carta credito

Tenet, l'ultimo film di Christopher Nolan, è finalmente arrivato nelle sale cinematografiche e sta riscuotendo un notevole successo. È solo normale, quindi, che stia spopolando anche nei circuiti peer to peer.

Come spesso capita in questi casi, però, il pericolo è in agguato, come segnala TorrentFreak.

Sui motori di ricerca e siti BitTorrent si trovano infatti parecchi file torrent e collegamenti che, se utilizzati, portano sul computer file di dimensioni credibili: almeno 700 Mbyte, ossia quanto può pesare un film in bassissima qualità registrato al cinema.

I guai iniziano quando si cerca di aprire quel file. Nella maggior parte dei casi, all'interno ci sono malware che si installano sul Pc; e a volte si tratta di ransomware, che immediatamente iniziano il loro sporco lavoro di cifratura dei file personali.

In altri casi, l'inganno è più raffinato. Chi scarica uno di questi Tenet fake si ritrova per le mani un archivio zip, o una cartella con un file ReadMe.

Al suo interno c'è un messaggio con il quale si richiede di installare un codec specifico per poter riprodurre il video, e tale codec si trova - sostiene il file - ospitato presso un sito il cui indirizzo è comodamente fornito nel ReadMe stesso.

A chi ancora non ha sentito odor di truffa e prosegue nell'operazione verrà richiesto dal sito di inserire i dati della propria carta di credito «a scopo di verifica».

A questo punto dovrebbe essere chiaro l'intento truffaldino; ma se questo genere di condotte continua è perché c'è sempre qualcuno che ci casca e poi si trova con il conto in banca svuotato.

In sostanza quindi, scaricare un file dai circuiti pirata è sempre un azzardo. Nel caso dell'apparizione di contenuti popolari come il film di Nolan, si creano le condizioni per la "tempesta perfetta di scam": e i truffatori - come sta accadendo - se ne approfittano.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Forse sì... :-k
8-5-2021 13:30

se uno si fa derubare così forse un poco poco se lo merita xD
4-5-2021 12:22

In effetti... :roll:
15-11-2020 17:54

{umby}
Certo che dare i dati della carta di credito per scaricare un codec, è da polli super-esperti!
5-9-2020 10:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (1389 voti)
Luglio 2022
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 luglio


web metrics