Antibufala: il video delle manganellate a chi non porta la mascherina



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-03-2021]

manganellate

Roberto Burioni ha retweetato il 20/3 e poi annullato e ripostato il suo retweet di un video che mostra un metodo particolarmente drastico ma efficace per convincere le persone a indossare la mascherina per ridurre i contagi. Un'altra copia del video a maggior risoluzione è qui.

Il video è diventato virale, ma lasciando da parte le discussioni più o meno serie sull'opportunità di approcci così violenti per ottenere il bene comune...

... quanto tempo ci avete messo ad accorgervi che la persona manganellata è sempre la stessa?

Il video è insomma un esempio interessantissimo di cecità selettiva: siamo talmente presi dal contenuto emotivo della scena da non accorgerci di un dettaglio fondamentale come l'identità della persona colpita.

Se state pensando a un altro famoso video di attenzione (o cecità) selettiva, probabilmente avete in mente questo, nel quale si deve contare con attenzione i passaggi della palla fra i giocatori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Antibufala: albergo attaccato da ransomware chiude gli ospiti fuori dalle camere
Quei titoloni su Draghi, Renzi e Monti ''hackerati'' sono una bufala

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

L'intento del video è chiaro: fare ridere! Ma purtroppo ogni santa volta ognuno vuole vedere solo ciò che gli fa comodo
4-5-2021 12:21

Su questo non c'è alcun dubbio... :cry: Leggi tutto
3-4-2021 13:54

I video è una candid camera, ma le manganellate agli imbecilli che non indossano la mascherina sarebbero sacrosante. Esistono però mezzi meno truculenti ma inutilizzati, a Torino ad esempio se gli Addormentati Urbani non "guardassero ij arssivòli"(*) ma multassero chi non la indossa la Appendino ripianerebbe il bilancio. (*)... Leggi tutto
28-3-2021 12:49

{Giulio}
Il video sarà anche un fake, ma il messaggio è chiaro: l'uomo è molto più pericoloso del virus.
28-3-2021 11:28

Ma è palesemente un video "candid camera". All'inzio del video viene chiaramente indicato chi è il complice! Proprio non riesco a capire dove sia la bufala!!! 🤔
28-3-2021 10:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1952 voti)
Agosto 2022
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 agosto


web metrics