Attacchi informatici usando documenti Office, l'allerta di Microsoft



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-09-2021]

microsoft office hack

Il 7 settembre scorso Microsoft ha pubblicato un advisory che mette in guardia contro documenti Microsoft Office alterati per trasformarli in vettori di attacchi informatici. Questa tecnica di attacco viene già sfruttata attivamente dai criminali informatici per colpire gli utenti Windows.

La vulnerabilità in questione, la CVE-2021-40444, si basa su un difetto presente in MSHTML/Trident, il motore di rendering usato dall'obsoleto Internet Explorer e oggi utilizzato da Office per visualizzare i contenuti Web nei documenti Word, Excel e PowerPoint.

Se si apre con Microsoft Office su Windows un documento Office alterato in questo modo (includendovi un controllo ActiveX), l'aggressore che ha inviato il documento può prendere il controllo del computer della vittima, perché il motore di rendering esegue il codice ActiveX con gli stessi privilegi dell'utente. Il codice ActiveX usa questo potere per scaricare e installare un malware scelto dall'aggressore.

La vulnerabilità è insomma potenzialmente molto seria, ma va detto che se Microsoft Office viene usato con le sue impostazioni predefinite l'attacco non va a segno perché i documenti scaricati da Internet vengono aperti in Visualizzazione protetta o in Application Guard e quindi non possono accedere alle risorse trusted del computer attaccato. L'attacco non ha effetto su chi usa Microsoft Office su Mac ma riguarda tutte le versioni di Windows dalla 8.1 alla 10.

Defender, l'antivirus di Microsoft, già riconosce i documenti-trappola che sfruttano questa vulnerabilità, e lo stesso fanno i principali antivirus di altre marche, se li aggiornate.

Dovrebbe uscire a breve un aggiornamento di sicurezza che correggerà la falla, ma nel frattempo Microsoft consiglia a tutti non solo di aggiornare il proprio antivirus ma di disabilitare l'installazione di tutti i controlli ActiveX in Internet Explorer (nel modo spiegato nell'advisory) per contenere i danni di un eventuale attacco. Un altro consiglio è non usare un account Windows che abbia privilegi di amministratore, non disattivare la Visualizzazione protetta per nessun motivo e non aprire documenti Office inattesi, ricevuti via mail o scaricati da siti Internet non fidati.

Tutte cose ovvie, in linea di principio, ma purtroppo molti utenti non rispettano questi principi e poi finiscono per essere scottati.

Fonti aggiuntive: The Hacker News, Cybersecurity360.it, Sophos, Tripwire.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Office 2021 arriverà insieme a Windows 11
Office in pericolo per una falla emersa dal passato
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Vecchie falle da turare in Microsoft Office
Cose da non fare in videoconferenza: guidare e fingere di essere in ufficio
Outlook, bug nell'ultimo update impedisce di scrivere le email
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Tecnologia in crescita nonostante la pandemia
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Windows 7 e Office 2010 sono ancora supportati, ma non da Microsoft
Phishing: accedere sfruttando l'ingegneria sociale
Facebook, agenzia Usa per la concorrenza: sia separato da Instagram e WhatsApp
Da Microsoft un Office senza abbonamento nel 2021

Commenti all'articolo (3)

Quindi per essere al sicuro è sufficiente continuare ad usare Seven. Decisamente singolare... :lol: Leggi tutto
18-9-2021 15:48

Un'altro parametro molto pericoloso, e usatissimo per installare malware, e' quello che nasconde le estensioni dei file (.exe, .doc, ecc). Una tecnica molto diffusa, infatti, e' quella di creare documenti con nomi tipo "Biancaneve e i sette nani.mp4.exe", che windows mostra com "Biancaneve e i sette nani.mp4"... Leggi tutto
16-9-2021 10:58

Questo e' un ottimo consiglio (che ho adottato da anni). Microsoft pero' fa ben poco per incentivare questa abitudine, anzi direi che non fa decisamente niente! Quando si installa Windows infatti e' obbligatorio creare un utente con diritti di amministratore, ma non ho mai visto un messaggio (tra i mille mila che mandano) che dica di... Leggi tutto
16-9-2021 10:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1814 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 novembre


web metrics