Windows 11, schermo blu dopo l'aggiornamento alla versione 21H2

Il problema starebbe in alcuni driver di Intel.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-11-2021]

windows 11 bsod intel sst

Con il rilascio della versione 21H2, Microsoft si sta preparando ad espandere la base installata di PC con Windows 11, affermando di aver ricevuto dagli utenti «un tasso elevato di soddisfazione a seguito degli aggiornamenti».

Il momento positivo è però rovinato dal fatto che, proprio a causa dell'ultimo update, gli utenti di Windows 11 stanno rilevando problemi di compatibilità con certi software, tanto gravi da causare una schermata blu della morte (peraltro da poco tornata al suo colore originario).

La causa di tutto starebbe in un'incompatibilità con i driver SST (Smart Sound Technology) di Intel, ma limitata a certe versioni: a creare problemi sono quelle fino alla 10.29.0.5152 e la 10.30.0.5152.

Una nuova versione dei driver, su cui Microsoft e Intel stanno lavorando congiuntamente, risolverà il problema ma nell'attesa il gigante di Redmond ha bloccato gli aggiornamenti a Windows 11 21H2 per tutti quei PC che contengono i driver problematici.

Dato che però ciascun utente può forzare manualmente l'upgrade, aggirando il blocco, ecco che Microsoft raccomanda caldamente di evitare quessta procedura, pena ovviamente una seria instabilità del computer.

L'aggiornamento del driver Intel SST dovrebbe arrivare tramite Windows Update ma, qualora ciò non succedesse, sarà possibile scaricarlo direttamente dal sito di Intel.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
Windows 11 non avrà più le Schermate Blu della Morte
Windows 10, Cpu al 100 per cento e molti problemi dopo l'ultimo update
L'update di Windows 10 che causa le schermate blu
L’aggiornamento di Windows 10 che manda in crash i computer HP (e non solo)
Lo spot dei Chromebook prende in giro gli errori e i virus di Windows e macOS
La chiavetta che manda in crash Windows appena la si inserisce
Il falso Blue Screen of Death che spilla soldi agli utenti
Il Blue Screen Of Death adesso ha il QR Code

Commenti all'articolo (1)

Windows nuovo - forse - problemi vecchi sicuramente....
27-11-2021 15:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6483 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics