Vent'anni di prigione per i pirati della Malesia

La nuova legge colpisce duramente non i personaggi di Salgari ma chi si occupa streaming illegale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-12-2021]

pirati malesia 20 anni prigione

Si aprono tempi pericolosi per i pirati della Malesia: non stiamo parlando però dei personaggi dei romanzi di Emilio Salgari, ma di quanti, in Malaysia, si danno alla pirateria audiovisiva.

Un emendamento alla locale legge sul copyright ha infatti introdotto una punizione estremamente severa per quanti offrono illegalmente servizi e dispositivi di streaming: nel peggiore dei casi, una multa di 200.000 ringgit (oltre 42.000 euro) e vent'anni di prigione.

Nel mirino ci sono le versioni di Kodi equipaggiate con addon che consentono di accedere a contenuti protetti dal diritto d'autore, app illegali di streaming e gli apparecchi assimilabili all'italianissimo pezzotto.

Per assicurarsi che la caccia ai pirati vada a buon fine, il legislatore malese prevede punizioni anche per quei manager di aziende in cui i dipendenti sfruttano le risorse per gestire circuiti pirata: se non possono dimostrare di essere sempre stati all'oscuro di quanto stava succedendo e di aver fatto tutto il possibile per fermare quei comportamenti, saranno considerati ugualmente colpevoli.

La vaghezza della formulazione rende peraltro complicato stabilire quando un manager possa considerarsi al sicuro: come si può essere certi di aver fatto davvero «tutto il possibile»?

Proprio su questa incertezza, e sui timori che ne conseguono, conta probabilmente chi ha ideato la legge: non potendo sentirsi mai davvero al sicuro, le aziende provvederanno a intensificare la sorveglianza sulle attività dei dipendenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Tre anni di prigione per aver comprato una carta rara dei Pokémon
Rubò 3.000 iPod destinati agli studenti, farà 18 mesi in prigione
Come si diventa pirati audiovisivi? Seguendo il calcio
The Pirate Bay perde due domini
Microsoft spegne i server DRM dei suoi libri digitali, che diventano illeggibili
Passa la direttiva UE sul copyright. E adesso?
Arrestati i cinque pirati più incapaci del web
Cosa c'è dietro allo stereotipo dell'hacker?
Diventare hacker con meno di 2 euro. Grazie alle offerte speciali del dark web
''La pirateria musicale fa bene alle vendite, ma solo per i gruppi emergenti''
La scrittrice che ha trollato i pirati

Commenti all'articolo (2)

{siaetrepiccoli}
Eh, li le aziende sono molto potenti nel "sollecitare" misure severe. Vent'anni di reclusione sono così sproporzionati, che è facile vedere l'opera di persusori dal grande portafogli e di politici dalla piccola moralità.
24-12-2021 18:21

{al}
considerando quanto letto altrove questo è l'ultimo dei problemi in malesia
24-12-2021 12:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il file di cui hai bisogno si trova su di un sito di file-sharing. Quando clicchi per scaricarlo, hai l'opzione di effettuare il download a velocità normale o di provare gratis il download ad alta velocità. Quale opzione scegli?
Utilizzo l'opzione velocità normale
Perché aspettare? Vado per l'opzione ad alta velocità
Scarico il file da un'altra fonte
Non uso questo genere di siti Internet

Mostra i risultati (1834 voti)
Maggio 2022
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 maggio


web metrics