Nokia svela tre smartphone entry-level per tutte le tasche



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2022]

nokia mwc tre smartphone economici

Il Mobile World Congress che s'è aperto oggi a Barcellona è certamente il posto ideale per chi voglia toccare con mano le ultime novità in fatto di smartphone e tecnologia mobile in generale ma anche per vedere che, accanto a dispositivi che costano diverse centinaia di euro, c'è ancora spazio per prodotti abbordabili.

Nokia ha infatti deciso di presentasi all'evento con tre dispositivi dal costo contenuto, con prezzi che vanno da 79 a 119 euro: ovviamente si tratta di smartphone di fascia bassa ma che per chi ha solo bisogno di telefonare, mandare messaggi via WhatsApp o Telegram e usare quelle app diventate ormai indispensabili se non praticamente obbligatorie (come quelle delle banche, o dei vari fornitori di SPID) possono essere un'ottima scelta.

Il modello più economico è il Nokia C2 2nd Edition che, come dice il nome, è il successore di un modello precedente, lanciato nel 2020.

nokia c2
Nokia C2 2nd Edition

Basato su un SoC quad-core a 1,5 GHz con 2 Gbyte di RAM, offre uno schermo da 5,7 pollici con risoluzione di 480x960 pixel, fotocamera anteriore da 2 megapixel, fotocamera posteriore da 5 megapixel, batteria da 2.400 mAh (che supporta solo la ricarica da 5 Watt) e 32 Gbyte di memoria interna.

A un livello appena superiore troviamo il Nokia C21, basato sul SoC octa-core Unisoc SC9863A con 3 Gbyte di RAM e fino a 64 Gbyte di memoria interna.

Lo schermo ha una diagonale lunga 6,5 pollici, una risoluzione HD+ e supporta una frequenza di refresh di 60 Hz. Sul retro, la doppia fotocamera monta un sensore da 8 megapixel e uno da 5 megapixel, mentre quella anteriore ha un sensore da 5 megapixel.

La batteria è da 3.000 mAh e supporta la ricarica da 5 Watt. Il prezzo di vendita è pari a 99 euro.

nokia c21
Nokia C21

Il modello più costoso è una variante del C21, e infatti è venduto come Nokia C21 Plus. Monta lo stesso schermo, lo stesso SoC e la stessa quantità di memoria interna, ma dispone di 4 Gbyte di RAM.

Anche la fotocamera anteriore è la stessa, mentre quella posteriore monta un doppio sensore da 13 megapixel e da 2 megapixel; la batteria è da 4.000 mAh (5.050 mAh in alcune regioni), supporta la ricarica da 10 Watt e promette di garantire un'autonomia di due giorni con una singola carica.

La dotazione comprende un lettore di impronte digitali, supporto a Bluetooth 4,2, jack da 3,5 millimetri per le cuffie e la certificazione IP52 per la resistenza all'acqua e alla polvere. Il prezzo è di 119 euro.

Per tutti e tre i modelli il sistema operativo prescelto è Android Go, una versione più leggera e semplificata del sistema operativo di Google.

nokia c21plus
Nokia C21 Plus

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Alla faccia, peggio che se ci dovessero mettere Windows 11... :shock: :wink: Leggi tutto
11-3-2022 18:33

Da quel che ho visto io l'intenzione sarebbe certo quella, ma proprio perché davvero scoraggiante molti produttori esitano e preferiscono millantare prestazioni accettabili con un Android normale anche se palesemente il device non le permette. Se il tuo telefono è stroncato su Internet alla prima recensione, poi a recuperare hai voglia...
8-3-2022 12:53

da quello che ho capito io se hai meno di 3 GB sullo smartphone non ti mettono più Android 'normale' ma questo 'GO', che ho inteso pure io va evitato come la peste :lol:
8-3-2022 09:33

Una vera ciofeca quindi, non l'ho mai provato e non lo conoscevo neppure io, peccato perché, comunque, come dispositivi di fascia bassa non sembravano proprio da buttare ma se il SO è una roba così imbarazzante... no way. Leggi tutto
4-3-2022 18:41

Affermazione priva di senso se non si portano i riferimenti. Android Go è millantato come una versione "light" di Android, ma in realtà è una versione "alterata" perché impone artatamente limiti a ciò che le app possono fare, limiti necessari per la scarsa potenza dei devices su cui è previsto. Il problema è che per... Leggi tutto
4-3-2022 08:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1568 voti)
Giugno 2022
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics