Il misterioso attacco a Viasat finalmente spiegato in dettaglio da Viasat



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-04-2022]

viasat2

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
La prevedibile banalità del Male

All'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina, il 24 febbraio scorso, una parte significativa delle comunicazioni militari ucraine è diventata impossibile a causa di un attacco informatico al sistema di telecomunicazioni satellitari di Viasat usato appunto dalle forze militari del paese.

L'attacco ha avuto ripercussioni anche in altri paesi che usano Viasat, dal Regno Unito alla Repubblica Ceca al Marocco. Fra i sistemi colpiti dagli effetti collaterali dell'attacco ci sono anche circa 2000 pale eoliche in Germania. Non risultano interessate le compagnie aeree che usano i sistemi Viasat o i clienti Viasat del governo statunitense. I modem degli utenti colpiti sono stati resi inservibili.

La vicenda è stata raccontata inizialmente dal Washington Post, da The Hill e in dettaglio da Ars Technica.  Anche Wired.it ne ha parlato in questo articolo, indicando che sarebbero stati colpiti dall'attacco circa 27.000 utenti.

Oggi, finalmente, l'azienda direttamente interessata, Viasat, ha pubblicato il proprio resoconto dell'attacco, che spiega come si è svolto e quale punto debole dell'infrastruttura è stato sfruttato. La lettura è molto interessante, perché mostra un modo poco hollywoodiano e per nulla intuitivo di portare alla paralisi una rete di telecomunicazioni satellitari. Non c'è bisogno di "hackerare il satellite" se qualcuno configura maldestramente un accesso VPN al sistema di gestione della rete a terra e da lì qualcun altro manda comandi ai modem degli utenti, inducendoli a sovrascrivere le proprie memorie flash e diventare incapaci di ricollegarsi.

Lo scenario più plausibile è un attacco da parte russa o di affiliati o simpatizzanti del governo russo, ma al momento non ci sono prove.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
L'Intelligenza Artificiale che sa scrivere delle fake news convincenti
Condividere il taxi? Si può anche in Italia
Se il Wi-Fi diventa il nemico del popolo
Salvini e il gioco della sospensione dell'account Facebook
Cronache da un futuro probabile (6)

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A quali condizioni lavoreresti da casa anziché in ufficio?
Accetterei uno stipendio inferiore perché risparmierei sui trasporti e in tempo.
Vorrei uno stipendio maggiore perché l'azienda risparmierebbe su locali, strumenti, sicurezza.
Allo stesso stipendio.
Non rinuncerei al lavoro in ufficio per nulla al mondo.

Mostra i risultati (2614 voti)
Febbraio 2023
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 febbraio


web metrics