AMD, i processori Ryzen eseguono l'overclock senza il consenso dell'utente

La colpa è di un bug nei driver che ancora non è stato corretto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-04-2022]

amd driver auto overclock bug adrenalin

La pratica dell'overclocking - far funzionare la CPU o la GPU a una frequenza superiore a quella prevista per ottenere maggiori prestazioni - non è da affrontarsi alla leggera.

Non solo può invalidare la garanzia ma, se non è supportata da un hardware adeguato - dissipatori adatti a eliminare il maggior calore prodotto, per esempio - rischia di portare a sistemi instabili o, nel peggiore dei casi, a veri e propri danni ai componenti.

È per questi motivi che la scelta di operare l'overclocking deve essere saldamente nelle mani degli utenti, i quali devono coscientemente affrontare (e, in linea di principio, possibilmente prevenire) gli eventuali rischi.

A causa di un bug nei driver delle GPU, però, di recente chi ha processori AMD Ryzen e GPU Radeon non ha avuto alcuna possibilità di scelta: i driver operano l'overlock della CPU in autonomia, con tutto ciò che ne consegue.

AMD stessa ha ormai ammesso il problema, che è stato inizialmente segnalato da diversi utenti nel web prima che venisse riconosciuto come ufficialmente esistente.

I driver gestiti tramite il software Adrenalin sono in grado di effettuare l'overclock automatico della GPU sin dallo scorso anno, grazie al modulo Ryzen Master, introdotto proprio per facilitare l'accesso a questa possibilità per gli utenti più esperti: questi, però, in teoria devono attivare la funzione e dare il proprio assenso all'operazione tramite una schermata che li rende coscienti circa i rischi.

Gli ultimi driver, invece, per motivi non chiariti operano l'overclock in autonomia, alterando i relativi parametri nel BIOS senza che l'utente lo sappia: così, la CPU si trova a funzionare a frequenze superiori a quelle considerate "sicure" anche su hardware non adatto, magari su schede madri di fascia bassa che non riescono a gestire propriamente l'aumento del voltaggio e della frequenza. Così l'utente si trova davanti a schermate blu della morte o a perdite di dati che non si sa spiegare.

AMD afferma che, per evitare danni all'hardware, ogni processore Ryzen è già dotato di protezioni che entrano in funzioni quando questo pericolo è reale, ma resta comunque possibile trovarsi a dover utilizzare un sistema instabile.

Il produttore di chip ha fatto sapere che presto rilascerà ulteriori informazioni in merito alla vicenda e - ci auguriamo - driver aggiornati. Nell'attesa, alcuni utenti suggeriscono di adoperare l'utility Radeon Software Slimmer per eliminare il componente Ryzen Master dai driver.

Tale mossa non è però ufficialmente supportata da AMD, poiché Radeon Software Slimmer è un programma di terze parti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

:lol: :lol: :lol: Vero!
15-4-2022 18:18

Ricapitolando: l'overclocking invalida la garanzia, ma il driver ufficiale lo fa senza dirtelo. Si può disattivare, ma solo con un prodotto che il fornitore non certifica né supporta. Sembra una situazione da Comma 22.
7-4-2022 15:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2830 voti)
Giugno 2022
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics