La IA di Microsoft che fa parlare (e cantare) le fotografie

Così la Gioconda di Leonardo può cantare Paparazzi di Lil Wayne.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-04-2024]

vasa 1 gioconda paparazzi microsoft
Immagine: Microsoft.

Si chiama VASA-1 l'ultimo esperimento di Microsoft in tema di Intelligenza Artificiale e, come i suoi stessi creatori ammettono, ha un grande potenziale per essere adoperato in maniera impropria.

VASA-1 è infatti capace di trasformare una singola fotografia e un file audio in un video in cui la persona ritratta nella foto è animata e parla.

La IA può infatti attribuire all'immagine espressioni facciali, movimenti della testa e movimenti della labbra appropriati alle parole pronunciate o, se è per questo, alla canzone cantata: i vari esempi creati dai ricercatori di Microsoft sono visibili sulla pagina ufficiale del progetto.

Un'osservazione attenta permette di notare qualche difetto: in certi casi la sincronizzazione tra l'audio e i movimenti simulati non è perfetta, ma il potenziale per creare dei deepfake sempre più vicini alla realtà (soprattutto se sottoposti a un esame superficiale) è evidente.

Proprio per questo motivo i creatori di VASA-1 hanno deciso di non rendere pubblicamente disponibili le API, né di consentire l'accesso alle funzionalità della IA sotto forma di dimostrazione, per lo meno fino a che non potranno essere certi che questa tecnologia sia adoperata «in modo responsabile e in base alle norme vigenti».

Per quanto riguarda invece gli usi positivi per i quali VASA-1 è pensata, i ricercatori pensano alla possibilità di «migliorare l'accessibilità per quanti hanno difficoltà di comunicazione», per esempio creato un avatar che possa parlare a nome dell'utente.

Accoppiando il sistema a una IA generativa, inoltre, si otterrebbe una "persona artificiale" che possa fare compagnia o addirittura «supporto terapeutico» a chi ne avesse bisogno.

VASA-1 non funziona soltanto sulle foto: è in grado di animare anche i disegni e le opere d'arte; un esperimento è stato infatti condotto animando la Gioconda di Leonardo da Vinci, che per l'occasione si è esibita cantando Paparazzi di Lil Wayne (usando la voce di Anne Hathaway).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L’intelligenza artificiale di Microsoft trasforma le immagini in poesia

Commenti all'articolo (2)

Quindi mai soprattutto se consideriamo l'utilizzo in modo responsabile cosa che pare esulare sempre di più dalla maggior parte degli esseri umani... Leggi tutto
1-5-2024 18:26

un Logopedista "artificiale" al posto di uno umano, come sotto intendono i ricercatori di Microsoft, non lo vedo utile, poiché l'esperienza dell'operatore medico umano, gli fa appunto percepire se il suo apporto produce miglioramenti significativi al paziente oppure no, mentre la macchina produce una alterazione visiva ed... Leggi tutto
23-4-2024 22:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2545 voti)
Luglio 2024
Non è tutta colpa di Microsoft o di Crowdstrike
La Marina tedesca cerca una soluzione per sostituire i floppy da 8 pollici
WhatsApp, arriva la trascrizione automatica dei messaggi vocali
10 miliardi di password rubate e pubblicate in chiaro
Copilot si aggiorna e diventa inutile
La super SIM cinese con processore RISC-V
Giugno 2024
Tim al capolinea: dal 2 luglio la Rete non sarà più sua
Gli USA mettono al bando Kaspersky
Windows 11, l'ultimo aggiornamento è infestato da bug
Il viaggio verso Marte rischia di devastare i reni degli astronauti
2030, Mastercard elimina il numero della carta di credito.
HP, un BIOS difettoso rende inutilizzabili i ProBook
Adobe, utenti in rivolta contro i nuovi Termini d'Uso
Napster compie 25 anni
Tre libri
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 luglio


web metrics