Amd taglia 1650 dipendenti, Motorola 2600

La recessione economica e una concorrenza sempre più agguerrita mettono in difficoltà le due compagnie.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-04-2008]

Amd taglia 1650 dipendenti, Motorola 2600

L'ondata di licenziamenti, che ultimamente ha colpito tra gli altri Yahoo, eBay e Google, sembra non fermarsi.

Anche Amd infatti ha annunciato tagli tra i propri dipendenti: 1.650 posti di lavoro saranno tagliati, pari a circa il 10% del totale. In effetti, dunque, le voci che le attribuivano la volontà di liberarsi del 5% del personale erano errate.

L'origine di questa decisione è sempre ascrivibile al rallentamento che l'economia sta conoscendo e che ha colpito anche le altre compagnie. Ad Amd in particolare, poi, il risveglio del gigante Intel sta creando non poche difficoltà e sta facendo perdere quote di mercato.

Il produttore di chip non è comunque il solo a trovarsi a navigare in cattive acque: anche Motorola dovrà fare a meno di ben 2.600 dipendenti.

Anche qui la concorrenza è tra le cause della decisione: lo scorso anno, i dispositivi portatili marchiati Motorola non hanno avuto il successo sperato, tanto da convincere i dirigenti ad abbandonare il mercato della telefonia mobile, nonché dividere la compagnia in due per cercare di recuperare terreno e aumentare il valore delle azioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Annunci come quello di NVIDIA sull'appliance GRID per il Cloud gaming suggeriscono che il fenomeno stia acquisendo rilevanza, ma storie di insuccesso come OnLive sembrano indicare mancanza di trazione tra gli utenti. Hai qualche esperienza in merito?
Sì, e sono stato soddisfatto
Sì, ma sono rimasto deluso
No, ma penso che possa avere successo
No, e fallirà perché ci sono alternative più interessanti per videogiocare

Mostra i risultati (170 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics