Prendere in giro un ministro costa 40.000 euro

Sabina Guzzanti è stata condannata per aver dileggiato Mara Carfagna. E' la fine del diritto di satira?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-10-2012]

sabina guzzanti

Quanto può costare prendere in giro un ministro? Provate a sparare una cifra.

Alla comica Sabina Guzzanti è costato 40.000 euro: tale è la somma che è stata condannata a pagare dal Tribunale Civile di Roma.

Il motivo? Aver cantato dal palco di piazza Navona una strofa in stile stornelli romani:

«Osteria delle ministre (paraponzi ponzi po)
Le ministre son maestre (paraponzi ponzi po)
E se a letto son portento,
Figuriamoci in Parlamento
Dammela a me Carfagna
pari opportunità»
L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Il ministro Elsa Fornero si è indignata pubblicamente contro una vignetta di Vauro, apparsa su Il Manifesto, che la ritrae nei panni di una prostituta che attende uno ''squillo'' da Fiat. Secondo te...
Fornero ha ragione: la satira italiana la colpisce così solo perché è una donna. - 10.8%
Fornero ha ragione: per i musulmani Maometto è sacro e così deve essere per noi la Fornero. - 17.1%
Fornero ha ragione: anche la casa reale inglese ha proibito di farsi beffe di Kate. - 4.8%
Fornero ha torto: i nostri ministri saranno anche dei bravi professori ma non hanno il senso dell'umorismo. - 67.3%
  Voti totali: 953
 
Leggi i commenti (24)
Anche in questo caso il Tribunale ha ritenuto che la Guzzanti abbia travalicato il diritto alla satira; a questo punto però (si vedano anche i link di approfondimento proposti qui sotto per altri casi di diffamazione che hanno interessato le cronache recenti) non si capisce bene più quando e come tale diritto possa essere esercitato nel nostro Paese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Blogger condannato: aveva pubblicato dati trovati su Google
Condannato per aver definito cocainomane un cocainomane
Blogger condannato per finto diario del figlio di Bossi
Critica l'ex capo su Facebook, condannata per diffamazione
Arrestato il presidente di Google Brasile per video diffamatori
Quando Farina un po' offeso scrisse a Zeus News
Il caso Sallusti
Caso Ostuni/Carofiglio: difesa della libertà di criticare
Sallusti come le Pussy Riot
Paola Ferrari vuole denunciare Twitter
Dieci anni di carcere per un tweet
Il ministro Severino: è necessario regolamentare i blog
Chiuso sito sul Vajont per offese a Paniz e Scilipoti
Indagine su editori ebook si estende agli USA
15 anni di carcere per un clic su Mi piace
Vasco Rossi sclera di nuovo contro Nonciclopedia
Vasco Rossi fa chiudere Nonciclopedia
Alfano ci riprova: obbligo di rettifica per i blogger entro 48 ore
Google, diffamazione a mezzo autocompletamento
Non le piace la search e fa causa a Yahoo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 65)

:lol: credo che tu abbia ben capito che "pesante" era riferito al concetto (maschilista) che comunicavi. ovvero: una donna "arriva" da qualche parte solo se la dà al maschio dominante. anzi, di più: è lì perché "ha mostrato in tv". propagando quel solito rassicurante e stantio concetto che piace tanto... Leggi tutto
25-10-2012 13:02

abbastanza sì, e uno (la scelta del nick) propedeutico all'altro. Leggi tutto
25-10-2012 12:42

@Kalandra: non è pesante per nulla... Il problema non è se una fa una pompa o no a qualcuno ma se ottiene un incarico per il quale siano necessarie doti, non perchè le abbia ma perchè abbia pompato! Poi vabbè, andiamo avanti a credere agli angeli, tutti sono buoni fino a prova contraria e grazie a questo ragionamento ora siamo tutti sul... Leggi tutto
22-10-2012 17:45

Ecco, questo immediatamente sopra il mio è l'esempio perfetto di un commento gratuitamente offensivo... Nick ben scelto. Leggi tutto
22-10-2012 15:54

{bischerotto}
la domanda che mi faccio è un'altra: una pazza che dà della pu**àna ad un ministro non dovrebbe aver diritto per farla franca all'infermità mentale?
22-10-2012 01:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo linguaggio di programmazione preferito?
C
Java
PHP
JavaScript
C#
Visual Basic .NET
C++
Perl
Python
Ruby

Mostra i risultati (2623 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics