Abbandonare i libri per la strada...

... e seguirli via Internet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-01-2003]

Si chiama bookcrossing ed è una attività che dà voce al motto "se ami i tuoi libri lasciali andare". Il bookcrossing è nato in America nel marzo del 2001 da Ron Hornbaker, presidente della Humankind System (una software company), e ha avuto molto seguito.

Ma che cos'è il bookcrossing? Semplicemente abbandonare libri per la strada - appositamente contrassegnati - in modo tale che possano essere presi da chi ha voglia di leggerli.

In america questa attività ha oggi molti accoliti che possono riunirsi virtualmente sul sito a loro dedicato. In Italia, patria dei non lettori, la moda si è affacciata timidamente ed è stato il Festival della Letteratura di Mantova a settembre 2002 a dare il via al primo esperimento.

Nei giorni scorsi è invece partita l'iniziativa della casa editrice MeridianoZero che per il lancio di una nuova collana di narrativa ha dato via al secondo esperimento. In realtà una prova generale del lancio in grande stile c'era stata a novembre, per sondare un po' il terreno e vedere le reazioni nel timore che i libri... sarebbero finiti male.

Attraverso le e-mail che i traghettatori di libri invieranno al sito della casa editrice sarà possibile seguire i percorsi che faranno le 20 copie abbandonate qualche giorno fa per le strade di Padova.

Mentre attendiamo di essere coinvolti da queste letture "occasionali" il suggerimento è: leggere, leggere, leggere! E' bello certe volte alternare gli ipertesti del web a qualche buon libro da sfogliare, tutto da gustare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

Angela
L'idea mi piace molto ... Leggi tutto
19-7-2005 11:37

andrea
viva!! Leggi tutto
3-2-2003 01:50

Elena Luviè
Risposta a Giuseppe Leggi tutto
27-1-2003 16:43

Elena Luviè
Risposta a Maurizio Leggi tutto
27-1-2003 09:57

giuseppe
anche la trasmissione di rai 3 fahrenait Leggi tutto
26-1-2003 11:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1095 voti)
Agosto 2018
La branchia artificiale stampata 3D che ci permetterà di respirare sott’acqua
Voto elettronico, due undicenni violano il sistema in appena 10 minuti
LibreOffice 6.1 è più veloce che mai e dispone di nuove icone
Connettore Lightning dell'iPhone: l'UE si prepara a far piazza pulita
Diventare hacker con meno di 2 euro. Grazie alle offerte speciali del dark web
Edge si unisce a Firefox e Chrome per eliminare le password dal web
L'app che trasforma la scrittura dell'utente in font per Windows 10
Luglio 2018
Dopo Monaco, anche la Bassa Sassonia abbandona Linux per Windows
Come attivare la nuova interfaccia Material Design nascosta in Chrome 68
Google ridisegna Chome: arrivano le schede tonde
Xiaomi Mi A2 e Mi A2 Lite, chi ha detto che un buon smartphone deve costare tanto?
Android ha i giorni contati: Fuchsia OS lo soppianterà entro cinque anni
Google accusa la UE: Android rischia di non essere più libero
L'attacco che inganna il GPS con mappe false e manda fuori strada
Adesso che si fa? Strategie mitiganti
Tutti gli Arretrati


web metrics