Gmail, ecco come attivare l'interfaccia con le cartelle

Per godere delle novità di Gmail non è necessario aspettare l'attivazione da parte di Google: basta seguire queste semplici istruzioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-05-2013]

Gmail nuova interfaccia

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Gmail si rinnova e introduce le cartelle

Ora che Google ha aggiornato l'interfaccia di Gmail introducendo la divisione della Inbox in schede, non resta che aspettare che la novità venga attivata per tutti.

La curiosità però è grande, e sarebbe bello se ci fosse un modo per attivare la nuova Gmail senza dover aspettare l'intervento di Google. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che cosa utilizzi prevalentemente per la posta elettronica?
Una webmail
Un client di posta
Entrambi

Mostra i risultati (2682 voti)
Leggi i commenti
Il modo esiste, almeno per la versione PC cui accedere tramite un browser: infatti non serve far altro che mettere la spunta sulla visualizzazione a schede - e, nel caso sia necessario, regolare di conseguenza i filtri attivati sinora - per godere della nuova Posta in Arrivo.

Il primo passo è fare clic sull'icona a forma di ingranaggio - quella che permette di accedere alle impostazioni di Gmail - e selezionare l'opzione Configura casella di posta.

A questo punto basterà attivare, nella finestra che si aprirà, le schede che si desidera visualizzare.

gmail attivazione

Effettuata questa semplice operazione e premuto il pulsante Salva un messaggio di benvenuto informerà dell'avvenuta attivazione della nuova interfaccia.

gmail benvenuto

Gmail propone già una divisione delle conversazioni nelle varie schede. Come già accennato, operando sui filtri è possibile variare in una certa misura il comportamento della casella di posta.

È anche possibile spostare i messaggi da una scheda all'altra con una semplice operazione di drag and drop; la prima volta che si tenterà di farlo una finestra apparirà fornendo le indicazioni.

gmail spostare

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Chrome, opzioni avanzate
Google: conosco chi conosci tu, so dove vai
Gmail, aumenti pazzeschi per lo spazio extra
Gmail Motion esiste davvero
Gmail vara la pubblicità personalizzata
Gmail lancia le etichette intelligenti
Gmail fa anche il backup di Exchange

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)


Sposo appieno queste due tesi. Leggi tutto
1-6-2013 18:24

@ Spaceexplorer E' meglio non commentare: io ho solo imposto la questione che a ognuno il buon Dio ha dato i mezzi per comprendere ma, secondo me bisogna anche tollerare chi magari ne sa meno di te e vedo, a volte in questo forum che non sempre è così. E' per questo che mi sto affacciando pian piano, in punta di piedi al mondo di... Leggi tutto
31-5-2013 14:47

@fuocogreco La mia posizione è semplice, non è un problema non conoscere/saper usare un dato strumento a patto di: * non averne bisogno/non usarlo * non pretendere che ciò che non si sa fare sia colpa di terzi Come ti trovi in macchina quando qualcuno (senza P, magari una super macchina da corsa) spegne tre volte il motore davanti a te... Leggi tutto
31-5-2013 12:52

@spaceexplorer il bipede medio come lo definisci tu in realtà è un utente medio :evil: In tanti tuoi post ho visto una certa supponenza con quelli che ne sanno meno di te . Non tutti nasciamo maestri e a ognuno il buon Dio ha dato un grado di apprendimento diverso.
31-5-2013 10:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2266 voti)
Febbraio 2020
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Tutti gli Arretrati


web metrics