Chad2Win, l'app che ti paga per chattare

Un nuovo software di instant messaging permette di guadagnare chattando, grazie alla pubblicità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-10-2013]

chad2win paga chat

Ultimamente le applicazioni di instant messaging per smartphone stanno vedendo crescere continuamente la propria popolarità, ma la competizione sembrava sinora limitata all'offerta di sempre più servizi a costi sempre più contenuti (quando non gratuitamente).

All'orizzonte è però apparso un concorrente che spariglia le carte in tavola, in quanto non solo si propone gratuitamente ma addirittura paga coloro che lo usano.

Si tratta di Chad2Win, app disponibile sia per iOS sia per Android, che è appena sbarcata in Italia dopo aver conquistato oltre 300.000 utenti in Spagna negli ultimi nove mesi.

Il sistema è concettualmente semplice. Insieme alla tradizionale finestra di chat tramite la quale parlare con i propri contatti Chad2Win mostra durante le conversazioni, nella parte alta dello schermo, un banner pubblicitario.

Chad2Win pagamenti

Il semplice uso dell'app e la visualizzazione del banner fanno sì che l'inserzionista paghi sia la società che sta dietro a Chad2Win sia l'utente, il quale può così accumulare denaro sino a un massimo di 25 euro al mese.

Sondaggio
Che cosa utilizzi per mandare messaggi dal cellulare?
biteSMS - 1.9%
BlackBerry Messenger - 2.2%
ChatON - 0.6%
Google Talk - 3.2%
iMessage - 4.6%
indoona - 4.6%
jaxtr - 0.4%
Msn - 0.9%
Skebby - 1.3%
Skype - 3.0%
Sms - 41.6%
WhatsApp - 35.8%
  Voti totali: 3611
 
Leggi i commenti (13)

Non è del tutto chiaro se interagire con la pubblicità (ossia cliccare sui banner per visualizzare dei brevi filmati) aumenti o meno le possibilità di guadagno. L'azienda da un lato dichiara esplicitamente che per l'utente finale non cambia nulla cliccare sul banner oppure no, dall'altro afferma che vengono conteggiati soltanto i filmati visualizzati per intero (quindi dopo il clic dell'utente).

L'azienda promette comunque di distribuire tra gli utenti circa il 30% di quanto raccolto dagli sponsor, secondo un meccanismo che andrà a premiare con progressione geometrica gli utenti che più utilizzano l'applicazione.

Per i suoi ideatori, Chad2Win è un sistema in cui «vincono tutti»: i creatori dell'app, che vengono così remunerati; gli inserzionisti, che ottengono attenzione verso i loro prodotti; gli utenti, che vengono ricompensati per aver visualizzato un banner. L'articolo continua dopo il video.

«Abbiamo pensato per la prima volta a un guadagno per l'utente» spiega Guillermo Cardona, direttore generale di Chad2Win Italia.«Da una forma di divertimento come la chat si origina un'entrata extra che permette ai più giovani di pagare le bollette mensili come il traffico telefonico, o semplicemente di togliersi qualche capriccio oppure offrire un contributo a una causa no profit».

Ogni mese si può infatti scegliere di farsi accreditare la somma guadagnata, quand'anche fossero pochi euro - promette l'azienda. L'accreditamento può avvenire sul proprio conto PayPal o su un conto corrente tramite bonifico bancario. In alternativa si può decidere di devolvere la somma a un'organizzazione no profit.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)


Qualcuno ricorda quando societa' analoghe, nel 2000/2001 offrivano soldi in cambio di visualizzazione banner mentre si navigava? Fallirono tutte, inesorabilmente. Questa mi pare esattamente la stessa idea.
3-10-2013 03:34

{W3C_PDB}
chad2win si dovrebbe vergognare per aver dato spazio a social networks quali: FaceBook; Google; G+ ; Twitter; Youtube. E' oramai noto al mondo intero che i social networks, ivi compresa microsoft e skype, sono implicati nel DATAGATE che fa ancora parlare di se, grazie ad Edward Joseph Snowden e Julian Paul Assange. link[/url]... Leggi tutto
2-10-2013 22:31

Quando si tratta di SOLDI, ci vuole chiarezza.. Qui vedo pochissima chiarezza. :evil: Ciao
2-10-2013 21:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Confessa. Hai mai acquistato un farmaco online?
Assolutamente no, un reato.
Fossi matto! E' un rischio per la salute.
Non si dovrebbe... ma lo ammetto, qualche volta successo.
Lo faccio abitualmente anche se contro la legge o pericoloso.

Mostra i risultati (3769 voti)
Ottobre 2023
Microsoft, scure sugli aggiornamenti gratuiti a Windows 11
Settembre 2023
Microsoft, minireattori nucleari per alimentare i datacenter della IA
NFT senza valore, la bolla è scoppiata
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 ottobre


web metrics