Ricaricare il cellulare... coi fulmini!

La ricarica wireless raggiunge nuove vette sfruttando l'energia dei fulmini.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-10-2013]

nokia lumia fulmine

Ricercatori di Nokia, insieme a colleghi dell'Università di Southampton, hanno ideato un sistema per ricaricare i cellulari che utilizza la potenza dei fulmini.

«Eravamo entusiasti di fronte a questa sfida presentataci da Nokia» ha dichiarato Neil Palmer, uno degli scienziati dell'università. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che cos'è che valuti maggiormente quando acquisti uno smartphone?
La dimensione dello schermo
Il processore
La durata della batteria
Il prezzo
La velocità di connessione

Mostra i risultati (3913 voti)
Leggi i commenti (15)
«Usando corrente alternata proveniente da un trasformatore, abbiamo inviato oltre 200.000 Volt attraverso uno spazio di 300 millimetri, creando calore e luce simili a quelli di un fulmine» ha proseguito Palmer. «Il segnale è stato poi passato a un secondo trasoformatore di controllo, permettendoci di caricare il telefono».

Il dispositivo che è stato ricaricato a suon di fulmini è un Nokia Lumia 925. L'articolo continua dopo il video.

«Ci siamo meravigliati» - ha dichiarato ancora Palmer - «di come il circuito di Nokia abbia stabilizzato il segnale, che mostrava del rumore, permettendo alla batteria di essere caricata. Questa scoperta dimostra che si possono caricare i dispositivi con una corrente che attraversa l'aria, ed è anche un enorme passo in avanti verso la comprensione di fenomeni naturali potentei come i fulmini e il modo di raccogliere la loro energia».

Nokia, dal canto proprio, è entusiasta dell'esperimento, che segna un passo in avanti ulteriore sulla strada della ricarica wireless, già supportata da diversi modelli di Lumia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ricaricare il telefonino... correndo
Ricaricare il cellulare con l'energia idroelettrica
Le micropale per ricaricare gli smartphone col vento
La batteria fatta col nero di seppia si può anche mangiare
L'albero di Natale alimentato a cavolini di Bruxelles
Ricaricare il cellulare col Wi-Fi
Disney, energia dalla carta
Quante patate ci vogliono per alimentare casa tua?
Nokia Lumia 925, in alluminio e con fotocamera Pureview

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Ac... L'ho cercata tanto attentamente, ma mi è sfuggita. :fulminato: :fulminato: :fulminato:
9-11-2013 12:00

@Zievatron C'è, c'è... :fulminato:
9-11-2013 11:54

"C'è il temporale caro. Porta fuori lo smartphon a ricaricarlo." (peccato che non c'è una faccina che si becca un fulmine) :lol: :lol: :lol:
9-11-2013 01:20

Sarei anche curioso di sapere quanta energia è stata necessaria per effettuare questa pirotecnica ricarica... Francamente sono molto perplesso anch'io... :?
29-10-2013 19:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1742 voti)
Ottobre 2020
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Tutti gli Arretrati


web metrics