''Il vino è avariato'', dopo la recensione arriva la querela

Un'insegnante bolognese denunciata da un ristoratore per aver scritto su Trip Advisor che il vino servito era avariato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-11-2013]

tripadvisor

Chi può affermare che il vino è cattivo? Si direbbe solo l'oste, che ovviamente non lo dirà mai. Almeno a sentire questa vicenda che coinvolge il celebre sito di recensioni Trip Advisor.

Una professoressa di Bologna ha scritto in una recensione il 12 giugno scorso: "E' inammissibile essere serviti dopo ore, e male, solo perché il locale è famoso e la gente fa la fila per entrare. E, soprattutto, non è ammissibile presentarsi per tre volte di fila e ricevere vino imbevibile. Non parlo di vino cattivo, no, parlo di vino avariato, roba da creare problemi di salute". L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Questo sondaggio stato visto sul sito di un ristorante a domicilio: Qual il motivo principale per cui hai fatto un ordine nel nostro ristorante online?
Ho cliccato su un annuncio o un banner pubblicitario.
Avevo un coupon o un buono sconto.
Me l'ha raccomandato un amico o un parente.
Me l'ha suggerito un collega di lavoro.
Avevo gi ordinato qui e mi ero trovato bene.
Dalle immagini i piatti proposti sembravano appetitosi.
Altro, specificare --> "AVEVO FAME"

Mostra i risultati (560 voti)
Leggi i commenti (8)
I gestori del ristorante hanno sporto querela per diffamazione e la Polizia Postale attraverso il nickname è risalita alla signora, che ora dovrà risponderne in tribunale; ma ha già deciso di difendersi e definisce la cosa come una "pagliacciata".

In questo caso i ristoratori dicono di non avercela con Trip Advisor, da cui in passato avrebbero ricevuto anche apprezzamenti; al contrario di alcuni altri esercenti che hanno applicato fuori il cartello: "Trip Advisor non è gradito".

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Recensioni e diffamazione online

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Previti querela Wikipedia per diffamazione ma perde
Gli albergatori vorrebbero censurare le recensioni

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)


vero, in un altro forum mi hanno corretto e spiegato la differenza. Si vede che la giurisprudenza non il mio campo :-)
26-11-2013 11:58

Giusto per amor di precisione: non si tratta di calunnia ma di diffamazione (come riportato nell'articolo). Leggi tutto
26-11-2013 11:56

Esiste una procedura per segnalare ai NAS le sofisticazioni, e non prevede certo una recensione su Tripadvisor; ho letto le altre recensioni ed i pareri negativi negli ultimi mesi mi pare abbondino e siano tutti corretti, tranne appunto quello della signora in questione, che contiene una precisa calunnia. Non sono dalla parte del... Leggi tutto
26-11-2013 08:10

Ma se si meritava veramente la calunnia??? Ovvero mette ad repentaglio la salute dei sui clienti??? Non la prima volta che i NAS trovano veri orrori qui in Italia... Qualcuno anche finito all'ospedale o peggio al cimitero per ristoratori poco "professionali". Eppure i controlli ci sono e in Italia sono ad dir poco... Leggi tutto
25-11-2013 22:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa pensi dei siti che conoscono la tua ubicazione e che ti mostrano annunci pubblicitari in base ai siti Internet che visiti o alla cronologia delle tue ricerche?
Mi piace! molto comodo
Non mi piace molto questo meccanismo ma Internet funziona cos
Utilizzo opzioni specifiche del browser per salvaguardare la mia privacy e per evitare che i miei movimenti vengano controllati
Ho installato una speciale applicazione o un plug-in per evitare che i siti Internet ottengano la mia cronologia di navigazione e le mie ricerche
una questione che non mi ha mai interessato

Mostra i risultati (2092 voti)
Luglio 2022
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 luglio


web metrics