Il primo altoparlante wireless alimentato da supercondensatori

Helium si ricarica in cinque minuti, funziona per sei ore consecutive ed è praticamente eterno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-12-2013]

Helium Speakers

La diffusione dei dispositivi portatili ha generato molta attenzione verso un problema sempre più sentito: la scarsa durata delle batterie e i lunghi tempi necessari alla loro ricarica.

Quando parliamo di scarsa durata non ci riferiamo in realtà alla poca autonomia che esse garantiscono; in realtà, ci sono batterie in grado di alimentare un apparecchio per diverse ore di seguito.

Il problema è che i cicli di ricarica sono limitati: chiunque possieda uno smartphone e ne faccia un uso normale sa perfettamente che dopo un anno o un anno e mezzo la batteria è già sensibilmente meno efficiente di quand'era nuova. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
L'EASA e la FAA hanno dato il via libera all'uso di tablet, cellulari e dispositivi elettronici in generale in aereo anche durante decollo e atterraggio. Secondo te...
...era ora: il divieto era ormai diventato un anacronismo da abolire.
...avrebbero dovuto mantenere il divieto: la sicurezza val bene qualche minuto di rinuncia al tablet.
...dovrebbero fare di più e liberalizzare anche la possibilità di telefonare.

Mostra i risultati (1270 voti)
Leggi i commenti (5)
Le soluzioni a questo punto sono limitate: cambiare la batteria, ammesso che sia possibile (non in tutti gli apparecchi si possono sostituire) o comprare uno smartphone nuovo.

La Blueshift, azienda che ha sede in Oregon (USA) ha deciso di affrontare il problema eliminando completamente la batteria e sostituendola con un supercondensatore, ideando così l'altoparlante portatile Helium.

In cinque minuti si ricarica completamente ed è in grado di funzionare per un massimo di sei ore consecutive; inoltre, il supercondensatore garantisce una durata lunghissima cui una normale batteria non può nemmeno pensare di avvicinarsi, potendo essere ricaricato milioni di volte.

Helium vanta un corpo in bambù, dispone di un ingresso da 3,5 millimetri, supporta lo standard Bluetooth e monta uno (o due) speaker da 4 pollici.

Affinché Helium diventi realtà è stata avviata una raccolta fondi su Crowd Supply; la produzione, ammesso di raggiungere la somma necessaria, inizierà dopo che sarà stato ricevuto il via libera da parte della FCC.

helium2
helium3
helium1

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Un supercondensatore dai mozziconi di sigaretta
L'amplificatore Bluetooth a candele
Dire addio ai cavi HDMI si può
La batteria fatta col nero di seppia si può anche mangiare
L'albero di Natale alimentato a cavolini di Bruxelles
Disney, energia dalla carta
In prova: Nodis ND-SB01 Mini sound Box
Ricaricare la batteria dello smartphone in 20 secondi
In prova: TDK Wireless Sound Cube
La parabola-altoparlante

Commenti all'articolo (1)

{utente anonimo}
Interessante... un supercondensatorone "abbestia" potrebbe servire da power supply per una intera casa? Intendo: di giorno fai corrente col fotovoltaico (sole permettendo), col surplus (dimensione dei pannelli permettendo) carichi il supercondensatore, di notte ti spari la corrente "condensata". Potrebbe servire in... Leggi tutto
7-12-2013 17:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2232 voti)
Febbraio 2020
Il primo smartphone con Windows 10
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics