La batteria biodegradabile si scioglie in acqua in 3 settimane

È così piccola che la si può impiantare nel corpo umano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-06-2014]

batteria biodegradabile

L'idea di produrre batterie biodegradabili, che dopo un certo periodo di tempo si dissolvono senza danni per l'ambiente, trova sicuramente infiniti campi di applicazione.

Non c'è soltanto l'ovvia considerazione per cui una batteria biodegradabile non danneggia l'ambiente, ma si aprono scenari in cui queste batterie si possono impiantare nel corpo umano per svolgere determinate funzioni senza doversi preoccupare di eventuali effetti nocivi.

Oppure la si potrebbe adoperare per alimentare dispositivi per il monitoraggio delle fuoriuscite di petrolio nell'oceano: una volta compiuta la missione, il tutto si scioglierebbe nel mare.

All'inizio dell'anno parlammo della batteria derivata dal "nero di seppia", che può anche essere ingerita; ora un gruppo di ricercatori dell'Università dell'Illinois sta creando una batteria che si dissolve completamente in acqua in appena tre settimane.

La batteria, in sé, è davvero piccola: ha una superficie di appena un centimetro quadrato e produce 2,4 milliampere di corrente. Tutti i componenti - gli anodi di magnesio, i catodi di ferro, molibdeno o tungsteno - sono avvolti da un rivestimento realizzato con un polimero biodegradabile, chiamato polianidride.

Sondaggio
Secondo te quale di questi è il progetto (realizzabile) che cambierà di più le nostre vite?
L'accesso a Internet in tutto il mondo, tramite dirigibili o mongolfiere
Gli smartwatch
Le lenti a contatto con sensori e microcamera
L'hoverboard
L'auto che si guida da sola, senza pilota
Calico, contro l'invecchiamento o addirittura la morte
L'ascensore spaziale
I Google Glass
L'accesso a Internet in fibra ottica
Ara, lo smartphone modulare

Mostra i risultati (1902 voti)
Leggi i commenti (15)

Il professor John Rogers, uno dei ricercatori, spiega: «Una volta dissolta, la batteria rilascia meno di 9 milligrammi di magnesio - più o meno due volte la quantità di magnesio testat con successo nei trial clinici per gli stent coronarici: una concentrazione che è improbabile causi problemi nel corpo».

Lo sviluppo della batteria biodegradabile è ancora in corso e ci sono diversi limiti da superare: per esempio, il prototipo realizzato sinora è in grado di mantenere la carica soltanto per circa un giorno.

L'obiettivo dei ricercatori adesso è riuscire ad accrescere l'autonomia e miniaturizzare ancora la batteria.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La batteria ad acqua salata che si può anche mangiare
La batteria fatta col nero di seppia si può anche mangiare

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qui sotto trovi in ordine alfabetico i 20 marchi più pregiati nel 2014, secondo la celebre classifica compilata da Millward Brown. Secondo te qual è il più pregiato? Confronta poi il tuo voto con questo link.
Amazon
Apple
AT&T
China Mobile
Coca-Cola
GE
Google
IBM
Industrial and Commercial Bank of China
McDonald's
Marlboro
Mastercard
Microsoft
SAP
Tencent
UPS
Verizon
Visa
Vodafone
Wells Fargo

Mostra i risultati (2253 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics