iOS 9, insulti e polemiche per Move to iOS

Gli utenti Android si scagliano contro chi abbandona il sistema del robottino verde a favore di iPhone e iPad.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-09-2015]

ios 9 move to ios polemiche

Sta montando in queste ore una polemica che coinvolge iOS 9, l'ultima versione del sistema operativo di Apple dedicato ai sistemi mobili, appena rilasciata.

I problemi non riguardano tanto la lentezza del download, che pure ha esasperato molti utenti: si trattava in fondo di un fenomeno previsto, considerato il numero di utenti che in contemporanea hanno cercato di scaricare il nuovo iOS.

Il problema riguarda invece la rivalità tra Apple e Google o, meglio, tra gli utenti di iOS e quelli di Android. Motivo del contendere è l'app Move to iOS, pubblicata da Apple su Google Play: si tratta di un software che intende facilitare il passaggio da Android a iOS, semplificando lo spostamento dei dati da un dispositivo Android a un iPhone o un iPad.

Un'occhiata ai commenti svela subito l'accoglienza ricevuta dalla prima app made in Cupertino e pubblicata su Google Play: i più gentili sostengono che quanti passano da Android a iOS non meritano un'app per agevolare l'operazione, perché il passaggio dimostra «che non hanno capito nulla» o affermano che Apple «è ormai alla frutta» perché avrebbe paura della concorrenza; il resto sono insulti rivolti agli utenti di iPhone e, naturalmente, a Apple stessa.

Non aiuta il fatto che a quanto pare Move to iOS non sia stata sviluppata da Apple a partire da zero, ma che si tratta in sostanza di un'altra app già esistente - Copy my data - cui l'azienda della mela avrebbe apportato soltanto pochi ritocchi, per lo più estetici.

Sondaggio
Negli ultimi 12 mesi hai danneggiato accidentalmente un oggetto tecnologico portatile? (per esempio smartphone, fotocamera, notebook, tablet, ebook reader)
Sì, mi è caduto a terra.
Sì, mi è caduto in acqua (o ci ho versato dei liquidi).
Sì, ci ho lasciato giocare un bambino.
Sì, mi ci sono seduto sopra.
Sì, mentre lo lanciavo a un amico (o sulla scrivania).
No.

Mostra i risultati (2212 voti)
Leggi i commenti (12)

Gli scopritori di questo "trucco", ossia lo staff di Phandroid, hanno ipotizzato che Apple si sia limitata a ottenere la licenza per utilizzare il codice di Copy my data, operazione che in fondo avrebbe senso: dato che esiste già un'app che fa bene quel lavoro, sarebbe stato tempo perso svilupparne un'altra.

Eppure questo comportamento è stato l'occasione per ironizzare su un'azienda che nominalmente fa della produzione "in proprio" e della cura maniacale per i dettagli la propria bandiera: sarà forse una macchia per l'immagine di Apple, ma a molti è sembrata anche un'ottima scusa per insultare platealmente azienda e utenti.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Arriva iOS 9, meglio aggiornarsi presto, ma non troppo

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Ma ha senso discettare se sia meno peggio Apple o Google ? Entrambi fanno i loro affari e noi siamo la loro merce, non il contrario. Per cui si tratta solo di decidere da chi farsi fregare, sapendolo. Personalmente per ora uso un cellulare "solo telefono" Nokia C5, anche se potrebbe fare molto di più. Sto valutando se passare a... Leggi tutto
29-9-2015 22:01

Stupide le dispute tra fanboys, no alle "guerre di religione" per dei sistemi operativi, va bene, d'accordo. Ma che sia sempre la mela a far mosse arroganti rompe... secondo me google non avrebbe mai inserito nell'applestore un'app "move to android". Al massimo ci avrebbe pensato qualche sviluppatore. Dato che non mi... Leggi tutto
23-9-2015 23:57

Bella mossa del c***o quella di Apple di mettere un'app su Google Play. Secondo me è perchè hanno paura della concorrenza e allora giocano sporco :evil:
21-9-2015 22:17

Questa storia non ha veramente un senso, siamo proprio a dei livelli da decerebrati totali, speriamo in un'estinzione di massa... :umpf:
21-9-2015 19:11

Hai ragione, ma nel tuo commento intravedo una cosa tremenda: ciò che è gravissimo è proprio che questa sorta di tifo acritico avvenga in politica, come se fosse, appunto, una questione calcistica. Va da sé che se "la cosa di tutti" è vissuta alla stregua di una lotta fra fanboy, anche la questione ben più effimera, come la... Leggi tutto
21-9-2015 09:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti più disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla società di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (1002 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics