Paralizzati muovono gambe e braccia via Bluetooth

L'esoscheletro non serve più: la nuova frontiera è aggirare le lesioni spinali grazie alla tecnologia wireless.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-11-2015]

paralizzato bluetooth

Quando pensiamo alle soluzioni ideate per restituire ai paraplegici la capacità di movimento spesso pensiamo agli esoscheletri che si sono finora dimostrati piuttosto promettenti. Tuttavia, alcuni ricercatori si stanno spigendo oltre, arrivando a restituire la capacità di controllare gli arti a quanti l'hanno persa, senza bisogno di far loro indossare complicate protesi.

Il primo successo è stato ottenuto alla fine di settembre presso l'Università della California a Irvine. Alcuni ricercatori sono stati in grado di "collegare" via Bluetooth il cervello e le gambe del ventottenne Adam Fritz, la cui spina dorsale era stata in passato danneggiata da un incidente che l'aveva lasciato paralizzato dalla vita in giù.

Un elettroencefalografo capta i segnali emessi dal cervello per muovere le gambe, e tali segnali vengono passati a un apparecchio chiamato Brain-control Interface. Questo a sua volta li trasmette via Bluetooth a degli elettrodi impiantati nelle ginocchia, attivando così il movimento e in pratica bypassando la spina dorsale danneggiata, non più in grado di trasmettere i segnali.

Certamente il lavoro da fare è ancora molto: Fritz è stato in grado di camminare, a fatica e dopo una lunga fase preparatoria, per appena 4 metri, ma ciò ha dimostrato che la strada è percorribile. Dal canto proprio l'uomo ha spiegato che per utilizzare l'apparecchiatura ha dovuto «restare completamente concentrato. Bisogna pensare a ogni singolo passo mentre lo si compie». L'articolo continua dopo il video.

Sondaggio
Hai inserito username e password della tua webmail. Il browser ti chiede se desideri salvare le credenziali di accesso per il futuro. Cosa fai?
Uso questa opzione perché è comoda, così non devo inserire ogni volta username e password
Clicco su No e disattivo l'opzione “Resta collegato”
Non accedo alla mail attraverso siti di webmail ma solo attraverso applicazioni installate sul dispositivo

Mostra i risultati (1622 voti)
Leggi i commenti (12)

Usando una tecnica analoga, alla fine di ottobre un gruppo di medici della Case Western Reserve University, in Ohio, ha permesso a un uomo il cui braccio era paralizzato di tornare a muoverlo.

La Brain-control Interface ha letto i segnali provenienti dalla corteccia motoria e li ha trasmessi via Bluetooth a un ricevitore inserito nel braccio, il quale ha generato gli impulsi elettrici necessari per far contrarre i muscoli.

«Non è un movimento fluido come quello che si compie quando si afferra una tazza di caffè, ma il fatto che abbiano permesso a un uomo di controllare il proprio corpo, di stimolare i muscoli in un modo specifico così da farli muovere, è incredibile» commenta John Donoghue di Braingate, l'azienda che ha sviluppato la Brain-control Interface.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Un sensore nel cervello per tornare a camminare
Uomo paralizzato riprende a camminare, cautela
L'esoscheletro approvato dalla Food and Drug Administration
Un esoscheletro per tornare a camminare
Il computer che legge il cervello

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando guidi in città, chi non vorresti incontrare nel traffico?
La Scuola Guida
Il neopatentato
La donna che si trucca in coda
Il manager che legge un quotidiano in coda
L'imbranata: parte in terza e si spegne il motore
L'avvoltoio dei parcheggi: continua a girare fino trovarne uno
La mamma con il SUV davanti alla scuola
L'indeciso sulla strada da prendere
Il vecchio col cappello
Il camion della nettezza urbana

Mostra i risultati (2127 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics