Apple ammette: ''Rallentiamo i vecchi iPhone di proposito''

''Ma abbiamo un ottimo motivo''.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-12-2017]

apple rallenta iphone batteria

Ogni volta che esce un nuovo modello di iPhone, una familiare leggenda metropolitana riacquista forza.

Si vocifera sovente che, per convincere gli utenti ad acquistare l'ultimissimo smartphone abbandonando il vecchio, Apple puntualmente distribuisca un aggiornamento software che artificialmente rallenti tutti i modelli precedenti.

Secondo questa teoria gli utenti di iPhone, trovandosi a quel punto tra le mani un dispositivo menomato e avendo davanti agli occhi la prospettiva di acquistarne una versione nuova, scintillante e velocissima, sarebbero spinti in massa all'acquisto.

A nulla serve far notare che la logica alla base di tutto il racconto è fallata: se Apple davvero si comportasse così presto gli utenti si renderebbero conto della pratica scorretta e realizzerebbero che sarebbe un'idiozia restare fedeli a un'azienda che tratti i clienti a quel modo.

Non solo: al di là del fatto che probabilmente qualche hacker, a questo punto, avrebbe già scoperto il fantomatico aggiornamento rallentatore, tutto ciò si tradurrebbe in una serie infinita di cause contro Apple da parte delle varie associazioni di consumatori (specialmente negli Usa, dover far causa a qualcuno è praticamente il maggior sport nazionale dopo il baseball).

Sondaggio
Qual è il peggiore tra questi scenari?
I genitori possono alterare il DNA dei loro nascituri in modo che siano più intelligenti (o più prestanti fisicamente).
Gli assistenti ai malati e i badanti delle persone anziane sono per lo più dei robot.
La maggior parte delle persone hanno impiantati dispositivi con sensori di vario genere.
Lo spazio aereo viene aperto ai droni personali.
Un altro (per cortesia inserisci un commento)
Non lo so

Mostra i risultati (2023 voti)
Leggi i commenti (23)

Tuttavia, il fatto che già dopo circa un anno le prestazioni di un iPhone decadano in maniera se non significativa almeno sensibile è un fatto, ed è stato recentemente dimostrato dai test condotti da Geekbench.

Il dettaglio importante è però la causa di questo fenomeno, ossia la batteria. Alcuni utenti di Reddit hanno infatti segnalato che, sostituendo la batteria, un iPhone "spompato" torna a nuova vita (e i benchmark lo confermano).

Se da un lato è vero che, dopo un anno di utilizzo, una batteria agli ioni di litio non è più scattante come quando era nuova, è anche vero che il calo di prestazioni che il telefono nel suo complesso subisce non dovrebbe essere tanto evidente quanto gli utenti denunciano.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Tutta colpa della batteria. ''Ci prendiamo cura di voi utenti''

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'Antitrust italiana multa Samsung e Apple per 15 milioni di dollari
iPhone, arriva l'opzione che disattiva il rallentamento delle vecchie batterie
iPhone, gli utenti potranno disattivare il rallentamento della batteria vecchia
Apple, iniziano le cause per gli iPhone rallentati

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

@giogio Concordo con le tue considerazioni, personalmente sono arrivato a spendere 400 euro per uno smartphone solo perchè aveva Android puro senza personalizzazioni del fabbricante e aggiornamenti di sicurezza mensili altrimenti mi sarei mantenuto anch'io nel limite da te indicato. In quanto allo stato mentale di coloro che rincorrono... Leggi tutto
2-1-2018 11:51

si c'è obsolescenza programmata, non è possibile che una stampante ti costi 90 euro, poi dopo un tot ti da un segnale di errore generico, e la riparazione costa più della stampante, ma qui siamo sull'ordine di 90 o 100 euro, parlando di stampanti, ma parlando di un Iphone che il possederlo è come una reliquia da venerare ed il suo costo... Leggi tutto
1-1-2018 17:00

{Paolo Del Bene}
La smartcard non sta scritto da nessuna parte che deve esser data solo a chi paga il canone RAI, io farei in modo che chi paga una x somma, potrà vedere la RAI, ma non c'è alcun obbligo a pagare il canone RAI per il semplice motivo che l'EUROPA CONDANNÒ l'ITALIA proprio per la questione del canone RAI,... Leggi tutto
1-1-2018 16:35

{Paolo Del Bene}
A proposito di batterie e di durata, emerge da studi scientifici che le batterie alla Canapa, hanno una durata maggiore alle batterie al litio, al grafene. link[/url] ed [url=http://forum.zeusnews.com/link/505602]link HAPPY GNU YEAR 2018
29-12-2017 15:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1690 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics