Il forno a microonde e l'orologio da muro smart



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-10-2018]

microwave

Amazon ha annunciato tutta una serie di nuovi gadget per arricchire l'offerta per la "casa digitale" secondo Jeff Bezos.

Al di là degli aggiornamenti di prodotti noti - come Amazon Echo e Fire TV - le novità più interessanti riguardano apparecchi che finora esulavano dall'offerta di Amazon, come i forni a microonde e gli orologi da muro.

L'AmazonBasics Microwave è infatti un forno a microonde che si può comandare tramite Alexa: grazie alle ricette preimpostate è possibile avviare la cottura impartendo comandi vocali.

Inoltre, all'Alexa Connect Kit, il forno diventa uno smart oven che si connette a Internet. Dispone poi di un pulsante dedicato ad Alexa per insegnare all'assistente di Amazon a cucinare, e l'integrazione con il servizio Dash Replenishment permette di impostare l'acquisto automatico di quei prodotti che vanno terminando.

L'AmazonBasics Microwave verrà venduto nei prossimi mesi a 59,99 dollari.

Sondaggio
Quale stanza renderesti più smart per prima?
La camera da letto
La cucina
Il bagno / lavanderia
La sala

Mostra i risultati (951 voti)
Leggi i commenti (4)

L'Amazon Echo Wall Clock è, invece, un orologio da muro. Funziona in abbinamento a un dispositivo Echo e, per usare le parole di Amazon, aiuterà gli utenti a tenere sotto controllo i promemoria e le sveglie.

Ancora non è disponibile per i preordini, ma si sa già che costerà 29,99 dollari.

Se vi sentite pronti per godere dei vantaggi e affrontare i rischi dell'Internet delle Cose, l'offerta sta diventando sempre più ricca.

wallclock

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Anche le lavatrici oggi sono un obiettivo per i cybercriminali
Il cyberattacco attraverso la macchinetta del caffè
Il forno a microonde per videogiocare
L'Internet delle Cose arriva in cucina
Il forno che si comanda dal telefonino e col Wi-Fi
Il forno a microonde che si controlla con lo smartphone
Metà forno a microonde, metà videoproiettore

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Il diritto di scelta in base alle proprie necessità è e deve ovviamente restare personale ed insindacabile, quindi direi sia tuo diritto e prerogativa decidere in base alle tue esigenze. Leggi tutto
27-10-2018 13:37

Non intendo che lo smartphone non serva a nulla. E' utile per molte cose e probabilmente per certe persone è più utile che per altre, ma credo che ci siano notevoli eccessi nel suo uso (e abuso), In quanto a me, più chi mi sta intorno cerca di convincermi della sua utilità più mi convinco che io posso farne a meno. Addirittura due anni... Leggi tutto
26-10-2018 19:35

Forse dire che uno smartphone non serva è un pochino eccessivo, se mi dici che non è indispensabile come invece sembra esserlo per tante persone, allora sono pienamente d'accordo. :wink: Per quello che concerne l'IoT in casa, invece, potrebbe anche essere pericoloso e dannoso...
26-10-2018 17:55

:? Sarò strana io, ma non usufruisco di queste tecnologie e non mi viene nemmeno la curiosità di provarle. Ma io sono quella che non ha neppure lo smartphone. Ci riflettevo stamattina, e più ci penso e più sono convinta che non serva. Non solo a me, ma anche a tutti quelli che ce l'hanno e che sono convinti di averne bisogno. :lol:
26-10-2018 14:42

Francamente non mi sento affatto pronto né per godere dei cosiddetti e incerti vantaggi né per affrontare i certi ed evidenti rischi dell'IoT. IoT no thanks! :roll:
3-10-2018 19:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2276 voti)
Gennaio 2022
Iliad smentisce le voci di fusione e lancia la fibra
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 gennaio


web metrics