Renault creerà la prima ''smart island'' alimentata a energia pulita

Pannelli solari e batterie forniranno energia agli edifici e ai veicoli.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-09-2018]

renault smart island

Renault s'è impegnata a dare vita alla prima smart island della Francia, trasformando l'isola di Belle-Île-en-Mer in una comunità energeticamente indipendente e libera da inquinamento.

La realizzazione del progetto richiederà due anni di lavoro, durante i quali Renault creerà un «ecosistema elettrico smart» per l'intera isola, che oggi si affida ai generatori e ai cavi sottomarini per ottenere l'elettricità necessaria e, perciò, non solo contribuisce alle emissioni di anidride carbonica ma paga anche un prezzo salato per la corrente.

Renautl doterà gli edifici dell'isola di pannelli solari che alimenteranno le scuole fornendo l'energia necessaria per la luce e il riscaldamento ma serviranno anche ad alimentare la flotta di Renault Kangoo ZE elettrici che verrà messa a disposizione degli abitanti sotto forma di servizio di ride-sharing.

La dipendenza dai pannelli solari per l'elettricità impone anche l'adozione di accumulatori per fornire l'energia anche quando il sole non c'è: a questo scopo verranno adoperate le batterie per auto elettriche non più adatte all'alimentazione dei veicoli ma ancora perfette per immagazzinare l'energia da riversare nella rete elettrica.

A dire la verità, quando si parla di smart city generalmente si fa riferimento anche alla fornitura di tutta una serie di servizi realizzabili via Internet e che non sono previsti nel progetto di Belle-Île-en-Mer, il quale quindi forse non corrisponde appieno all'idea di smart island che spontaneamente verrebbe in mente.

Sondaggio
La società di consulenza McKinsey ha individuato 12 tecnologie "dirompenti", capaci di dare una spinta all'economia, migliorando produttività, favorendo i consumi e trasformando completamente la vita quotidiana. Quale sarà la più importante?
Internet Mobile
Software in grado di prendere decisioni autonome
Internet delle cose
Tecnologia cloud
Robotica avanzata
Auto che si guidano da sole
Genomica di nuova generazione
Batterie di nuova concezione
Stampa 3D
Materiali evoluti (grafene ecc.)
Metodi avanzati per trovare ed estrarre gas e petrolio
Energie rinnovabili

Mostra i risultati (2812 voti)
Leggi i commenti (32)

L'obiettivo di riuscire a soddisfare i bisogni energetici di una piccola comunità con energia pulita è però senz'altro meritorio (oltre che, naturalmente, un'ottima pubblicità per Renault) e aiuterà a capire il modo migliore in cui utilizzare insieme i veicoli elettrici e la generazione solare accompagnata a batterie per al'accumulo in un unico progetto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
In Cina si sperimenta una nuova autostrada fotovoltaica
Il grattacielo che contrasta i cambiamenti climatici
Le città più smart d'Italia
Una centrale solare sulle rovine di Chernobyl
Palloni solari sopra le nuvole per catturare energia dal sole
La macchina che ricava elettricità dai segnali radio
In Svezia il grattacielo peloso che cattura l'energia del vento
Il macchinario che trasforma l'acqua in petrolio
Un anello di pannelli solari attorno alla Luna
Torino inaugura la prima cabina intelligente

Commenti all'articolo (1)

Chissà se Renault fornirà anche dati in merito alla sostenibilità economica del progetto, senza rimarrebbe solo puro marketing...
29-9-2018 15:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5003 voti)
Settembre 2019
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Tutti gli Arretrati


web metrics