L'elicottero personale a emissioni zero

Skai funziona a idrogeno e può portare fino a cinque passeggeri.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-10-2019]

skai 1

Quando si pensa all'adozione di mezzi di trasporto ecologici, per lo più l'attenzione si concentra sull'abbandono del petrolio ma sempre in riferimento a veicoli terrestri.

Secondo Alaka'i Technologies, azienda fondata negli anni '90 da ex dipendenti della NASA e del Dipartimento della Difesa statunitense, la mobilità personale di domani non solo sarà a impatto zero, ma coinvolgerà i cieli.

Partendo da questa idea ha sviluppato Skai, un velivolo a emissioni zero in quanto alimentato tramite celle a combustibile a idrogeno, che gli consentono di volare per circa 650 km (oppure quattro ore).

Skai pare l'incrocio tra un drone e un elicottero ed è stato ideato per essere pilotato personalmente oppure da remoto; può inoltre ospitare fino a cinque passeggeri.

La vocazione "verde" di Skai non si limita alla scelta del carburante: i suoi materiali sono stati selezionati affinché il 99% di essi, alla fine di vita del velivolo, sia riciclabile.

Grazie alla sua parentela con gli elicotteri (o i droni), Skai può decollare e atterrare in verticale, facendo così a meno delle piste di cui necessitano invece altre soluzioni futuribili pensate per il momento in cui debutteranno - se mai avverrà - le auto volanti. Un paracadute Airframe, poi, aggiunge un'ulteriore sicurezza in caso di avaria.

Secondo Brian Morrison, co-fondatore di Alaka'i, Skai è la soluzione a tutta una serie di problemi, «dal traffico congestionato alla consegna di rifornimenti durante i disastri naturali».

I piani dell'azienda, che sta aspettando la certificazione della Federal Aviation Administration, intende lanciare prossimamente la versione di Skai che necessita di pilota umano e, in seguito, anche una versione autonoma.

Qui sotto, il video di presentazione e alcune immagini.

skai 2
skai 3
skai 4
skai 5

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le auto volanti di Larry Page
Toyota studia l'automobile hovercraft
L'auto che vola a 900 km/h
Auto, aereo ed elicottero in un solo veicolo
L'auto senza conducente che può anche volare
Terrafugia al lavoro sull'auto ibrida che può volare
Debutta con successo l'auto volante di Terrafugia
L'auto che vola decollerà nel 2011
L'auto che vola esiste davvero
L'auto che vola è già tra noi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

fa abbastanza schifino meglio l'ehang o l'urban aeronautics
27-10-2019 16:58

Corretto. Ma vorrei sottolineare un altra cosa: solo a me le poche immagini in cui il veicolo è, sia pure solo leggermente, sollevato dal suolo sembrano dei rendering e non immagini reali? Leggi tutto
26-10-2019 11:52

{Ruzzolo}
@Utente anonimo - "spostare da un'altra parte" significa concentrare l'inquinamento in un solo posto, dove e' piu' facile trattare e misurare. Secondo te e' piu' facile condizionare qualche milione di tubi di scappamento o una decina di centrali? "La lobby del litio" non si puo'... Leggi tutto
21-10-2019 09:57

Meno male ... non sapevo più come fare senza...
18-10-2019 23:14

@utente anonimo: hai quasi ragione, purtroppo dal punto di vista economico l'energia elettrica è più costosa dell'energia chimica (ogni kw elettrico costa molto di più di un kw equivalente di gas o di benzina). Inoltre il trasporto dell'energia elettrica è molto meno efficente del trasporto di gas o benzina, rendendo di fatto poco... Leggi tutto
18-10-2019 14:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5040 voti)
Dicembre 2019
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Tutti gli Arretrati


web metrics