Edge è morto, viva Edge (Chromium)

In distribuzione la nuova versione del browser, basata sul progetto open source ex Google.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-01-2020]

nuovo microsoft edge

È un periodo di cambi della guardia per Microsoft. Dopo il pensionamento forzato di Windows 7, tocca al vecchio Edge farsi da parte: il browser ideato per Windows 10 scivola nell'oblio e viene sostituito da una versione dal nome identico ma dal cuore completamente diverso.

Il nuovo Edge si basa infatti sul progetto open source Chromium, dal quale nasce tutta una serie di altri browser a partire da Google Chrome passando per Opera, Vivaldi e altri ancora.

A partire da mercoledì 15 gennaio il nuovo Edge inizia a raggiungere i PC degli utenti tramite Windows Update. La distribuzione, come generalmente accade in questi casi, avverrà per gradi: occorreranno settimane prima che tutti gli utenti di Windows 10 lo ottengano.

Dopo l'installazione, sul computer si noterà una nuova icona al posto della familiare e blu che, in forme un po' diverse, accompagna il browser di default dei sistemi Microsoft dai tempi di Windows 95 e Internet Explorer: sarà un'icona più astratta, con colori che vanno dal verde al blu.

Dal punto di vista del funzionamento, in teoria non dovrebbe cambiare molto: l'interfaccia sarà molto simile a quella dell'Edge "classico", ma in più ci sarà la possibilità di installare estensioni dal Chrome Web Store oltre che dal Microsoft Web Store, che al momento però non è molto affollato.

Una nuova era per il browser di Microsoft sta dunque iniziando, e chissà se questa versione avrà più successo di quella che l'ha preceduta.

In ogni caso chi, per qualsiasi motivo, dovesse ancora avere bisogno del vecchio Edge sappia che esiste una possibilità di avere i due browser fianco a fianco.

Microsoft ha pubblicato in proposito una pagina d'istruzioni sul proprio sito web, ma le operazioni da eseguire in fondo sono poche.

L'unico problema di questa procedura è che essa richiede di agire sull'Editor dei Criteri di Gruppo, una funzionalità che è disponibile soltanto nelle versioni Windows 10 Pro ed Enterprise. Inoltre va compiuta prima dell'installazione del nuovo Edge.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arriva Edge, e i computer rallentano
Il nuovo Edge gira anche su Windows 7, 8 e 8.1
Arriva Edge, il browser Microsoft basato su Chromium
Le prime immagini del nuovo Edge basato su Chromium
Ecco come provare il nuovo Edge basato su Chromium in anteprima
È ufficiale: Microsoft Edge avrà il cuore open source di Chromium
Edge ha i giorni contati: lo sostituirà un browser basato su Chromium

Commenti all'articolo (2)

Onestamente non ho ancora capito perché, usando già un browser basato Chromium del quale sono estremamente soddisfatto, dovrei passare a quello di M$... davvero! :roll:
8-3-2020 14:52

{utente anonimo}
La gazzella diventerà un altro pachiderma?
17-1-2020 12:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5671 voti)
Novembre 2020
Flash muore ma i giochini sopravviveranno nell'Internet Archive
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics