La dipendenza da smartphone altera il cervello come la cocaina

Uno studio ha rilevato cambiamenti nella forma e nella dimensione della materia grigia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-02-2020]

dipendenza smartphone cocaina

Sin da quando gli smartphone sono diventati tanto diffusi da costituire ormai una compagnia costante in ogni momento della giornata c'è stato chi ha provato a capire se ciò costituisse un pericolo o quantomeno avesse una qualche influenza potenzialmente negativa sugli utenti.

Da qui sono nate le ricerche che hanno ipotizzato effetti sul cervello da parte delle onde elettromagnetiche usate per la telefonia cellulare, e poi ancora quelle che hanno rilevato cambiamenti nelle sostanze chimiche del cervello dovuti all'uso troppo intenso di questi apparecchi.

Ora uno studio recente, pubblicato su Addictive Behaviors, afferma che la dipendenza da telefonino è in grado di modificare fisicamente la forma e le dimensioni del cervello, producendo gli stessi effetti della dipendenza da droghe.

I ricercatori dell'Università Ruperto Carola di Heidelberg hanno messo analizzato tramite risonanza magnetica un gruppo di volontari composto da persone affette da dichiarata dipendenza da smartphone e da persone che invece non soffrivano di questa dipendenza.

I risultati hanno mostrato una presenza di meno materia grigia nei cervelli delle persone dipendenti dal telefonino, e in particolare in aree quali la corteccia insulare anteriore sinistra (responsabile delle emozioni), la circonvoluzione temporale inferiore (coinvolta nella memoria, in particolare in relazione all'identificazione degli oggetti), e la corteccia paraippocampale (che ha un ruolo fondamentale nella codifica dei ricordi e nel recupero degli stessi).

Tutto ciò è stato paragonato a uno studio del 2013, in cui si dimostrava una diminuzione della materia grigia nelle persone che hanno sviluppato una dipendenza dalla cocaina: gli effetti sono molto simili.

«Considerate la loro diffusione e la loro crescente popolarità, questo studio mette in dubbio l'innocuità degli smartphone, per lo meno in quegli individui che maggiormente rischiano di sviluppare comportamenti comportamenti di dipendenza legati allo smartphone» spiegano i ricercatori, i quali si dicono particolarmente preoccupati per l'effetto sui cervelli in crescita, ossia quelli dei bambini e degli adolescenti.

In ogni caso, si tratta del primo studio che porta delle prove concrete di un effetto fisico sul cervello della dipendenza da smartphone, fatto di cui particolarmente i genitori faranno bene a tenere debitamente conto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Smartphone ai bambini, i potenziali effetti sullo sviluppo cerebrale
Adolescenti, passare troppo tempo con lo smartphone danneggia l'attenzione
Lo smartphone minimalista per liberarsi dalla dipendenza da telefonino
Dieci anni di studi per dire che forse i cellulari non fanno male
La dipendenza da smartphone altera il cervello
Il telefonino finto che aiuta a liberarsi dalla dipendenza da smartphone
Smartphone come cocaina per i bambini, il sexting è normale per le ragazzine
L'anti-smartphone non suona, non bippa, non distrae
L'app per smettere di usare lo smartphone
Smartphone, le donne li usano anche durante il sesso

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

A guardare bene l'espressione... forse l'ha già trovata... :lol:
5-4-2020 18:47

E ma la donna sta cercando la funzione vibrazione.... :wink: Leggi tutto
5-4-2020 17:45

A quando uno studio sul cervello di coloro che hanno dipendenza da faccia buco? :ahrahr:
5-4-2020 15:06

Forse era meglio anche no... :roll: Leggi tutto
5-4-2020 15:04

Anche la donna guarda lo smartphone... :wink: Leggi tutto
5-4-2020 15:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Annunci come quello di NVIDIA sull'appliance GRID per il Cloud gaming suggeriscono che il fenomeno stia acquisendo rilevanza, ma storie di insuccesso come OnLive sembrano indicare mancanza di trazione tra gli utenti. Hai qualche esperienza in merito?
Sì, e sono stato soddisfatto
Sì, ma sono rimasto deluso
No, ma penso che possa avere successo
No, e fallirà perché ci sono alternative più interessanti per videogiocare

Mostra i risultati (170 voti)
Giugno 2020
Windows 10, il nuovo Edge ha iniziato a rimpiazzare il vecchio
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Tutti gli Arretrati


web metrics