Microsoft licenzia: i redattori di Msn sostituiti da un algoritmo

In tutta l'azienda hanno perso il posto circa 1.000 lavoratori.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-07-2020]

microsoft licenzia msn ia redattori

Lavorare in un settore tecnologico, foss'anche per un nome importante come Microsoft, non mette al riparo dalla possibilità di un'improvvisa perdita del posto di lavoro.

Lo sanno bene per esempio quanti lavorano per Msn.com, il portale di notizie di Microsoft, e i servizi a esso collegati, come l'app Microsoft News e la pagina di avvio di Edge.

Già a maggio e poi di nuovo appena pochi giorni fa, infatti, il gigante di Remond ha annunciato l'intenzione di licenziare decine di redattori, ossia coloro che rendono possibile la fruizione dei contenuti che il portale ottiene grazie alla collaborazione con oltre 3.000 testate giornalistiche in tutto il mondo.

Come farà Microsoft a far funzionare un servizio sfruttato da 500 milioni di persone in 140 Paesi, secondo i dati resi pubblici dall'azienda stessa? Tramite l'intelligenza artificiale.

Un solo, per quanto complesso, sistema informatico sostituirà tutti quei professionisti. Esso - spiega Microsoft - è in grado di valutare «la freschezza, la categoria, il tipo di argomento, il contenuto d'opinione e il potenziale successo» di ogni articolo, notizia o intervento, arrivando poi a «suggerire le foto più appropriate al contenuto».

I redattori rimanenti a quel punto ricevono il materiale già "confezionato" e danno - per così dire - l'ultimo tocco, curando la disposizione delle notizie nella pagina in modo che «i lettori possano avere le ultime notizie ricavate dalle fonti migliori».

Il motivo della sostituzione delle persone con un algoritmo va ricercato certamente nella passione del Ceo Satya Nadella per questo tipo di operazioni, ma alla fine è economico: un redattore costa 40 dollari l'ora; una IA, una volta messa in opera, lavora senza pretendere nulla.

Peraltro, la riorganizzazione interna che sta avvenendo in Microsoft in questi giorni non si limita a coinvolgere Msn, che peraltro utilizza (o sarebbe meglio dire utilizzava) lavoratori che non sono direttamente dipendenti Microsoft ma collaboratori assunti tramite agenzia: anche il resto dell'azienda, compresa la remunerativa divisione Azure Cloud, vedrà tagli, per un totale di circa 1.000 persone che hanno perso il lavoro in questi giorni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Certo che non ti sbagli, si vedono giÓ le avvisaglie piuttosto marcate di questo cambiamento, lo step successivo sarÓ il ritorno alla schiavit¨ ed ai servi della gleba... Leggi tutto
24-8-2020 15:33

@utontomedio ╚ un processo che sembra lungo, in realtÓ nel giro di poche decine di anni si arriverÓ a questi livelli, secondo me. Per cui le tue previsioni sono giuste. :( Probabilmente i beni e servizi si divideranno in 2 grandi categorie. Super lusso e super basso costo.
19-7-2020 16:53

se sostituiamo impiegati e operai con AI e robot... cosa farÓ l uomo medio? non tutti possono essere super ingegneri, medici, manager... resteranno gli schiavi dell agricoltira al dicsotto della soglia della povertÓ e poco altro... ma non avranno i soldi per comprare i servizi e i prodotti di cui sopra, si limitersnno al minimo... Leggi tutto
19-7-2020 10:14

Spero che crescano cospicue generazioni di hacker per contrastare queste AI e le aziende che le usano in questo modo.
19-7-2020 09:13

Nulla di strano, persino in Cina le grandi aziende tipo Foxconn, Lenovo, Huawei, e parecchie altre hanno inziato giÓ da un bel p˛ a "Ridimensionare" di parecchio la loro forza lavoro sostituendo tutto il sostituibile con l'intelligenza artificiale, e la robotizzazione idustriale spinta. E se lo fanno in Cina con un costo del... Leggi tutto
18-7-2020 00:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il tuo tipo di videogioco preferito?
Arcade
Avventura
Azione
FPS
Gestionale
Gioco di ruolo
Guida
Party game
Picchiaduro
Platform
Puzzle
Rhythm game
Serious game
Simulazione
Sportivo
Strategia

Mostra i risultati (1532 voti)
Febbraio 2023
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 febbraio


web metrics