Microsoft prepara l'addio a Internet Explorer 11

Il vetusto browser ha ancora soltanto un anno di vita.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-08-2020]

internet explorer addio

È ora di dire addio a Internet Explorer 11, ultima incarnazione del vetusto browser di Microsoft che proprio in questi giorni ha compiuto 25 anni.

Ad annunciarlo è Microsoft stessa con la pubblicazione di una linea del tempo che porterà all'abbandono completo di IE 11 da parte di Microsoft 365.

La cessazione del supporto avverrà in due passaggi: il primo avrà luogo il 30 novembre, quando Microsoft Teams non funzionerà più con Internet Explorer. Il secondo accadrà tra un anno esatto, il 17 agosto 2021, quando l'intero Microsoft 365 farà lo stesso.

Nel tempo che intercorre tra le due date, un altro browser ormai inutile verrà consegnato alla storia: si tratta del vecchio Microsoft Edge, per il quale è prevista la end-of-life per il 9 marzo 2021.

Microsoft si appresta insomma a consolidare la propria offerta in fatto di browser - effettivamente a oggi un po' frammentata, con tecnologie che dovrebbero essere sepolte da tempo e invece sono tuttora adoperate.

D'altra parte, Microsoft è cosciente del fatto che ancora vi sono molte web application aziendali compatibili unicamente con Internet Explorer: pertanto, questo non scomparirà completamente; soltanto, da Redmond arriva un segnale chiaro di come i tempi siano ormai maturi per muovere oltre.

Ciò può avvenire anche grazie alla modalità Internet Explorer integrata in Microsoft Edge, che se non altro ha in sé il pregio di non costringere a usare due browser diversi per essere compatibili sia ciò che è nuovo sia ciò che è vecchio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Edge adesso ha più utenti di Firefox
Il nuovo Edge supporterà Internet Explorer nelle schede
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer

Commenti all'articolo (3)

Beh, il primo Edge è durato veramente poco rispetto ad IE, vedremo quanto meglio saprà fare il secondo. In ogni caso credo che IE durerà più a lungo nei PC degli utenti rispetto a quanto preventivato da M$...
11-10-2020 16:22

È il vecchio Edge, quello che c'era prima del passaggio alla versione basata su Chromium, che non sarà più supportato. Edge versione originale e Edge (Chromium) hanno in comune il nome (il che può causare confusione) ma in fondo sono due cose diverse.
21-8-2020 16:07

{Antonio}
Avete scritto che Edge verrà consegnato la storia il 9 Marzo prossimo, ma se è appena stato aggiornato ed è nato con Windows 10? Forse intendevate altro?
21-8-2020 09:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (732 voti)
Gennaio 2021
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Un'opera da fantascienza costruita a tempo di record per scopi militari
Ho-mobile ammette la violazione dei dati dei clienti
Dicembre 2020
Il sito che svela quali tracce lasci quando navighi nel web
Zoom, arrivano l'email e il calendario
Spid creepshow, la sospensione
Windows 10, Cpu al 100% e molti problemi dopo l'ultimo update
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
CentOS, c'è un successore
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Falla spettacolare negli iPhone
La storia segreta di un gioiello scientifico
Microsoft brevetta la tecnologia per eliminare le riunioni inutili
Tutti gli Arretrati


web metrics