Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale

Il social network si prepara a cancellare i dati di oltre 1 miliardo di utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-11-2021]

facebook addio riconoscimento facciale

Una decina di anni fa, Facebook attivò una funzione che divenne subito controversa: il riconoscimento facciale automatico degli utenti.

L'idea era che in questo modo gli utenti potessero rapidamente essere identificati nelle foto e nei video che li ritraevano, ed era parsa così buona che la funzionalità era stata attivata per default; solo dopo le prime proteste la sua attivazione divenne a richiesta.

Ciò non bastò a placare i malumori, soprattutto in Europa: già nel 2012 Facebook fu così costretta a sospendere il riconoscimento facciale dopo che gli interventi dei vari Garanti per la Privacy si furono espressi in maniera decisamente contraria.

Nel resto del mondo, invece, il sistema continuò a operare, sebbene sempre su base volontaria: chi voleva servirsene doveva attivarlo esplicitamente nelle opzioni.

Oggi Facebook - che da qualche giorno si chiama Meta - deve aver colto un cambiamento nella direzione in cui soffia il vento e, se anni fa era pronta a difendere la propria tecnologia, ora ha deciso di cestinarla senza pensarci due volte.

A breve distanza da un pronunciamento dal Parlamento Europeo circa la necessità di bandire il riconoscimento facciale da ogni spazio pubblico, Meta ha infatti annunciato che cancellerà i dati relativi ai volti di oltre 1 miliardo di utenti e che gli algoritmi che consentivano il riconoscimento saranno prossimamente del tutto eliminati dalla piattaforma.

L'operazione durerà alcune settimane e, nel post che l'annuncia, viene motivata con il rilevamento di «crescenti preoccupazioni» circa l'uso delle tecnologie di riconoscimento facciale.

«In questo scenario di incertezza» - spiega il social network - «crediamo che sia appropriato limitare l'uso del riconoscimento facciale a un piccolo campionario di casi».

Quest'ultima frase ha già fatto sollevare qualche sopracciglio, soprattutto perché Facebook evita di specificare quali siano quei pochi casi cui fa riferimento, limitandosi a indicare alcuni esempi in cui potrebbe essere utile: per esempio, la verifica dell'identità nella gestione di prodotti finanziari, o lo sblocco dei dispositivi personali.

Viene quindi naturale chiedersi in quali ambiti non ancora rivelati il social network, dopo aver annunciato la cancellazione dei dati e l'eliminazione della tecnologia, intenda mantenerla.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Riconoscimento facciale nelle scuole per velocizzare la mensa
Il cane robotico di Xiaomi
Perché i computer sono stupidi?
Il robot che capisce anche il dialetto
L'iPhone ci riconoscerà dalle vene del viso
Il riconoscimento facciale va in tilt con le mascherine
La toilette che ti riconosce dall'impronta anale
Facebook ti paga per registrare la tua voce
Riconoscimento facciale, per aggirarlo basta una foto
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il laser del pentagono che identifica le persone dal battito cardiaco
Intelligenza artificiale rende tridimensionale una foto 2D
Se il riconoscimento facciale fallisce, chiedi aiuto a un feticista dei piedi
Facebook spegne il riconoscimento facciale
Facebook si scusa per il riconoscimento facciale
Facebook, riconoscimento facciale per tutti

Commenti all'articolo (4)

Come no, e gli asini volano... :kevin: Leggi tutto
6-11-2021 11:53

Per colpa di un accento un tale di SanthiÓ credeva d'essere alla meta ed era appena a metÓ. :-)
5-11-2021 07:33

Ma prima di cancellarli, li copiano su Meta
4-11-2021 16:56

Con queste cancellazioni chissÓ quanto risparmiano in nastri di backup!
4-11-2021 13:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale di queste dieci affermazioni concordi di pi¨?
I soldi non sono tutto nella Vita. Adesso cerca di farlo capire anche all'ufficiale giudiziario.
Non bisogna calpestare i Sentimenti altrui. Gli unici autorizzati a farlo portano gli anfiibi.
Ama il prossimo tuo. No, non questo, il prossimo!
La Salute Ŕ la cosa pi¨ importante. C'Ŕ soddisfazione a suicidare un organismo funzionante al 100%?
E' l'Amore che muove il Mondo. Chi ha premuto il bottone della pausa?
Una persona Produttiva si alza all'alba. Proprio mentre sta chiudendo la Borsa di Tokio.
La Famiglia Ŕ uno dei valori fondamentali. Me lo dicono sempre le mie due mamme e i miei tre papÓ!
Il Lavoro ci rende liberi. Questo Ŕ giusto, infatti sappiamo da dove viene la frase, vero?
Il merito viene sempre premiato. Specie se i tuoi talenti li esprimi nel sesso con qualcuno ricco.
Non dovrei perdere tempo a leggere fesserie del genere. Hai ragione, ma l'hai capito troppo tardi!

Mostra i risultati (2624 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics