Windows 11, l'aggiornamento 2022 Update è già disponibile

I miglioramenti vanno dalle prestazioni al menu Start, passando per aggiornate funzionalità di sicurezza e un nuovo modello per aggiornamenti più frequenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-09-2022]

windows 11 2022 update

Per tutti gli utenti di Windows 11, oggi è il gran giorno: Microsoft ha rilasciato l'atteso, primo aggiornamento importante per il sistema operativo, finora noto come Windows 11 22H2 e ufficialmente chiamato semplicemente Windows 11 2022 Update.

La distribuzione dell'update è già iniziata, ma non arriverà immediatamente a tutti gli utenti; come al solito, procederà per gradi e, anzi, questa volta seguirà anche un criterio particolare: i dati regionali circa le emissioni di anidride carbonica.

In base a questi dati Microsoft decide quale sia il momento migliore per rendere disponibile l'aggiornamento nelle varie parti del mondo: l'obiettivo è «programmare le installazioni per certe ore del giorno, in cui fare l'installazione può portare a emissioni inferiori poiché una buona parte dell'elettricità è generata da fonti che emettono poco biossido di carbonio».

Le novità dell'aggiornamento sono molteplici e consistono più che altro in piccoli miglioramenti che dovrebbero rendere più piacevole (o meno frustrante) l'esperienza d'uso di Windows 11.

Il menu Start, per esempio, dopo l'installazione del 2022 Update permette di effettuare ricerche « più velocemente e con maggiore precisione» e ora supporta la creazione di cartelle (ossia i gruppi di icone del menu Start di Windows 10).

Debutta la funzione Smart App Control, che è in grado di rilevare se un'app possa essere avviata in sicurezza basandosi su «43 bilioni di segnali di sicurezza» raccolti da Microsoft ogni giorno e passati al setaccio da alcuni algoritmi di intelligenza artificiale: la continua raccolta di dati da tutti i dispositivi Windows, insomma, sembra avere anche uno scopo utile.

Sempre sul fronte della sicurezza, ora SmartScreen avvisa gli utenti se stanno per fornire le proprie credenziali a un sito web insicuro o a un'app compromessa; infine, le parti più delicate del sistema operativo ora sono protette di default tramite le tecnologie Virtualization-based Security (VBS) e Hypervisor-Protected Code Integrity (HPCI).

Miglioramenti si noteranno anche alle funzionalità Snap Assist, che consente di affiancare in modo facile le diverse finestre aperte proponendo diversi layout, e Focus Assist, che ha lo scopo di aiutare l'utente a concentrarsi su ciò che sta facendo; ci sono anche progressi sul fronte delle prestazioni e su quello dell'utilizzo della batteria nei portatili.

Un aggiornamento interessante riguarda poi Esplora File, anche se non sarà immediatamente attivo: a partire dal mese di ottobre, infatti, il gestore dei file di Windows 11 guadagnerà il supporto alle schede.

Quest'ultima particolarità - una funzionalità prevista per il 2022 Update ma che verrà resa disponibile soltanto il prossimo mese indica anche quale sarà il modello che Microsoft intende seguire per gli aggiornamenti di Windows 11 da ora innanzi.

Oltre all'aggiornamento annuale, fissato per la fine dell'estate o l'inizio dell'autunno e che a tutti gli effetti inaugura il periodo di supporto di una nuova versione, Microsoft rilascerà ogni mese tutta una serie di piccoli aggiornamenti contenenti nuove funzionalità, come per l'appunto il supporto alle schede in Esplora File.

Gli utenti di Windows 11 non dovranno quindi aspettare un intero anno per adoperare i miglioramenti il cui sviluppo sia già concluso ma, per poterli installare, dovranno tenere i propri PC sempre aggiornati all'ultimo update annuale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Falla nel bootloader di Linux vanifica il Secure Boot
Windows 10: meno aggiornamenti, più stabilità

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

WiFi = Windows? Figurarsi...
30-9-2022 17:39

Ma va? Strano non succede mai con gli update di Windows... :wink: Leggi tutto
30-9-2022 17:35

Quando M$ deciderà, in funzione dello stesso algoritmo, i momenti in cui all'utente è permesso di lavorare e quelli in cui non potrà farlo per abbattere le emissioni? Leggi tutto
30-9-2022 17:34

Ma va? Strano non succede mai con gli update di Windows... :wink: Leggi tutto
30-9-2022 17:31

{Pippo}
Installato oggi il windows 11 22H2 e al reboot non accedeva più al wifi. Evitate di installarlo.
21-9-2022 20:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2839 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 dicembre


web metrics