MPAA: Abbiamo chiuso noi Popcorn Time e YIFI/YTS

L'associazione delle case cinematografiche americane ha intentato cause milionarie contro i gestori.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-11-2015]

popcorn time

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Preoccupa il down di Popcorn Time e YTS (YIFI)

Ci sono dei responsabili precisi dietro la chiusura di Popcorn Time e del sito di YTS, e sono proprio quelli che ci aspetterebbe di trovare: gli uomini della MPAA, l'associazione che riunisce le case cinematografiche americane.

Ad affermarlo è la MPAA stessa, la quale ha confermato di aver fatto causa in Canada agli sviluppatori del "Netflix dei pirati" e di aver ottenuto un'ingiunzione per la chiusura del sito in data 16 ottobre.

Nello stesso periodo, alcuni rappresentanti dell'industria cinematografica hanno iniziato una battaglia legale contro l'amministratore del sito di YTS, cittadino neozelandese, minacciandolo di chiedergli danni per milioni di dollari: l'intera operazione è sembrata una manovra ben orchestrata per tagliare alla base la mala pianta (almeno dal punto di vista delle major) di Popcorn Time.

L'apparente perfetta coordinazione è stata ora confermata dalla MPAA, la quale per bocca del suo presidente Chris Dodd ha dichiarato: «Quest'azione legale coordinata è parte di una strategia più ampia che la MPAA e i suoi partner internazionali stanno intraprendendo per combattere il furto dei contenuti».

Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1342 voti)
Leggi i commenti (12)

«Popcorn Time e YTS» - ha continuato Dodd - «sono piattaforme illegali che esistono per una sola ragione evidente: distribuire copie rubate degli ultimi film e spettacoli televisivi senza ricompensare le persone che hanno lavorato con impegno per realizzarli».

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Accordo senza precedenti tra YIFI/YTS e MPAA

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Mininova chiude per sempre
Ricompare Popcorn Time originale, ma attenzione
Film streaming, il ritorno di Popcorn Time
Popcorn Time alla riscossa: torneremo
I pirati dei pirati

Commenti all'articolo (3)

{Marco}
Il copyright per i film (nella maggior parte dei paesi) scade 70 anni dopo la morte dell'autore Come il solito la MPAA avrà pure chiuso Popcorn Time (che comunque aveva player lento e qualità bassa) ma di certo le alternative non mancano Invece che avere un unico sito molto famoso e poterlo tenere meglio... Leggi tutto
5-11-2015 15:46

{Shiba}
Una copia per definizione non può essere furto, brutto pezzo d'asino di Dodd!
5-11-2015 09:00

{aldolo}
e se pirato un film degli anni 60? gli attori saranno tutti morti ormai.
4-11-2015 17:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1887 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics