Due milioni di account fake, Wells Fargo licenzia 5300 impiegati

Intascavano milioni, creando conti illegittimi coi dati dei clienti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-09-2016]

wells fargo conti illegittimi

Wells Fargo, la nota compagnia di servizi finanziari, ha licenziato 5.300 dipendenti, pari a circa l'1% dell'intera sua forza lavoro.

Non si tratta però di licenziamenti dovuti a una ristrutturazione interna o al taglio dei costi, come spesso si sente di questi tempi.

Invece, queste persone si sono rese responsabili di una truffa ai danni dei propri clienti: dal 2011 a oggi hanno infatti creato un milione e mezzo di conti deposito e 565.000 conti per carte di credito senza autorizzazione, usando illegalmente le credenziali dei clienti.

Gli account illegittimi creati in questi cinque anni servivano per raggiungere gli obiettivi di produttività fissati dalla dirigenza e intascare i premi di produzione.

Per aprire i nuovi conti utilizzavano le credenziali dei titolari di veri conti, che naturalmente non venivano informati di questo uso spregiudicato dei loro dati; per ottenere le autorizzazioni usavano indirizzi email appositamente aperti, fittiziamente intestate ai titolari, e per immettere un po' di liquidità sui conti facevano con disinvoltura trasferimenti dai conti legittimi.

Sondaggio
Qual Ŕ il prodotto pi¨ obsoleto tra questi?
Il lettore DVD da salotto: sta per fare la fine del videoregistratore VHS.
L'iPod: ormai la musica si ascolta con lo smartphone.
Il Blackberry: ha pochissime app, ormai ha fatto il suo tempo.
Angry Birds: ormai la moda Ŕ passata.
Un telefonino che non sia smartphone: esistono ancora?
L'auricolare Bluetooth: Ŕ bruttissimo a vedersi.
Lo smartwatch, per lo meno quelli di prima generazione: brutti e limitati.
Il Nintendo Wii: non pu˛ competere con l'Xbox One e la PS4.

Mostra i risultati (1947 voti)
Leggi i commenti (8)

Questo scherzetto è costato almeno 1,5 milioni di dollari solo di commissioni ai clienti di Wells Fargo, senza contare i problemi e i disagi di quanti si sono ritrovati con il conto in rosso perché il denaro era stato usato per foraggiare i conti illegittimi.

Nel complesso, Wells Fargo deve rimborsare 5 milioni di dollari (si tratta di un rimborso medio di 25 dollari per cliente) e pagare multe per un totale di 185 milioni di dollari ai vari enti regolatori e di sorveglianza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Alibaba licenzia gli impiegati che si facevano mandare le torte gratis
La causa legale sul modo in cui le aziende ringraziano gli utenti
Arrestato truffatore online responsabile di oltre 60 milioni di dollari di raggiri
Vuoi fare il criminale informatico? Non rubare nel tuo stesso paese
In caso di furto informatico, la banca ti rimborsa?

Commenti all'articolo (2)

Si parla di 5300 dipendenti non di 5300 impiegati di base, senza dubbio c'erano coinvolgimenti anche ad alto e altissimo livello, poi bisogna vedere quali e quanti hanno pagato. Si sa mai che anche la societÓ ci guadagnasse poi, una volta scoperta, ha buttato a mare tutti quelli che poteva per rifarsi la verginitÓ... :roll:
30-9-2016 19:05

{Picchio}
E' mai possibile che 5300 dipendenti, tutti d'accordo, possono mettere in piedi una truffa del genere e perpretarla per anni senza che nessuno se ne accorga???Alla faccia della governance!!!
17-9-2016 23:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali tra questi tuoi dati personali sono pubblici sui social network (chiunque pu˛ vederli e non solo i tuoi amici)?
Solo il mio nome per intero e la foto del profilo
In teoria tutto, non mi preoccupo delle impostazioni per la privacy
Nome completo, foto e post
Nome completo, foto, status, geolocalizzazioni e check-in
Non ci ho mai pensato

Mostra i risultati (895 voti)
Febbraio 2020
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Tutti gli Arretrati


web metrics